HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
A quanto deve vendere l'Inter Icardi?
  A 110 milioni, il valore della clausola
  Dopo l'ultima stagione, vale 70/80 milioni
  Il valore è crollato, basta un'offerta da 50 milioni

Radio Bianconera

Paolo Paganini: “Questa sfida Guardiola-Sarri ha creato delle isterie”

Radio bianconera tutta la Juve in diretta
07.06.2019 06:24 di Redazione TMW    articolo letto 11964 volte
Fonte: Radio bianconera
Paolo Paganini: “Questa sfida Guardiola-Sarri ha creato delle isterie”
© foto di Federico De Luca
Il giornalista di Rai Sport Paolo Paganini è intervenuto nel corso di ‘Terzo Tempo’, in onda su Radio Bianconera. Inevitabile analizzare con lui le ultime voci sulla panchina della Juventus, scatenate anche dai tweet dello stesso giornalista: “Io ho cercato di verificare le fonti e le news prima di metterle, è un rispetto anche per la gente che legge. L’idea mia è sempre stata questa. Il discorso di Guardiola nasce da quando c’è stato il discorso con Allegri, grazie a Pierpaolo Marino abbiamo trovato i contatti giusti per capire che in ogni caso la Juventus aveva messo come priorità per il dopo Allegri la pista straniera, che posta principalmente a Guardiola. Poi c’è Pochettino e Sarri solo in terza ipotesi. Poi altri discorsi hanno riguardato la moglie di Guardiola, che avrebbe preso una macchina in leasing per un anno a Torino, il discorso legato al pranzo che Guardiola ha fatto la settimana scorsa con lo sceicco Al Mansour ad Abu Dhabi. Un incontro cordiale che però ha lasciato trasparire la possibilità di divorzio nel caso di una sentenza che sia penalizzante per il City. L’altra notizia che abbiamo potuto verificare è che la Juventus come alternativa sta comunque portando avanti i contatti con Pochettino. Non a caso Paratici ha parlato di un range di allenatori, ma come risulta a noi le priorità sono Guardiola, poi Pochettino e poi Sarri. C’è attesa, c’è ansia, ma sono tutti allenatori sotto contratto, ci sono equilibri da rispettare e le tempistiche sono legate a questo. Sono operazioni a 360° che riguardano non solo l’aspetto tecnico. L’arrivo di Guardiola aprirebbe, come nel caso di Cristiano Ronaldo, nuovi scenari a livello di marketing”.

Cosa ci dobbiamo aspettare? “C’è il discorso della sentenza Uefa sul City, poi questi club devono comunque trovare dei sostituti. Si parla di Pochettino, ma anche che Arteta possa continuare il lavoro di Guardiola al City. Ci sono tanti incastri. Bisogna vedere le clausole, ma io penso che sia il City che la Juventus qualche segnale dalla Uefa lo hanno già. Si tratta di aspettare l’ufficializzazione. La maggioranza dei colleghi ha già individuato Sarri come allenatore della Juventus, noi abbiamo tenuto una linea differente, ma anche per Sarri il discorso non è facile: il Chelsea ha chiesto 6-7 milioni di indennizzo”.

Su Pochettino: “C’è un agente Fifa, di cui ho messo solo le iniziali, che è molto legato a Paratici, con lui sta definendo anche l’acquisto di Demiral dal Sassuolo. È un agente che ha contatti col Tottenham e con Pochettino e lui tiene aperta questa possibilità. Sicuramente anche qui non è facile perché non è un allenatore a scadenza”.

C’è stato uno scontro tra due correnti di giornalisti: “Io sono rimasto molto sorpreso, chi fa mercato sa che in ogni caso la situazione è questa. Ognuno ha le sue fonti e le verifica. Non è che c’è il partito di Guardiola o il partito di Sarri, ma non ho capito perché noi o altri colleghi che abbiamo parlato di Guardiola fossimo fuori dal mondo, mentre gli altri fossero depositari della verità assoluta. Se vogliamo analizzare a 360° ora è chiaro che il nodo focale è l’allenatore della Juventus, ma ne sono uscite tante di notizie sensazionalistiche: Guardiola alla Roma, Inzaghi al Milan. Il mercato è così. Evidentemente questa cosa Sarri contro Guardiola ha creato degli isterismi”.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510