Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
LIVE TMW - Europa League, Feyenoord-Roma remake di Tirana 2022. Juve con lo Sporting CPTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 17 marzo 2023, 13:16Serie A
di Gaetano Mocciaro

LIVE TMW - Europa League, Feyenoord-Roma remake di Tirana 2022. Juve con lo Sporting CP

F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA
13.16 - Gli appuntamenti - Quarti di finale: 13 e 20 aprile 2023. Semifinali: 11 e 18 maggio 2023. Finale: 31 maggio 2023

13.15 - Il calendario dei quarti di finale e delle semifinali sarà comunicato al più tardi alle 18:00 CET del giorno del sorteggio.

13.15 - Juventus eventualmente squadra di casa.

13.15 - Si procede al sorteggio per scoprire chi giocherà formalmente in casa, per ragioni amministrative e per avere la priorità sulla scelta della maglia.

13.14 - VINCENTE FEYENOORD - ROMA CONTRO VINCENTE LEVERKUSEN - UNION SG

13.14 - VINCENTE JUVENTUS - SPORTING CP CONTRO VINCENTE MAN UNITED - SIVIGLIA

13.14 - Si procede al sorteggio delle semifinali.

13.13 - FEYENOORD - ROMA È IL REMAKE DELLA FINALE DI CONFERENCE LEAGUE 2002, NONCHÉ IL QUARTO ACCOPPIAMENTO

13.12 - BAYER LEVERKUSEN - UNOIN SG È IL TERZO ACCOPPIAMENTO

13.11 - JUVENTUS - SPROTING CP È IL SECONDO ACCOPPIAMENTO

13.10 - MANCHESTER UNITED - SIVIGLIA È IL PRIMO ACCOPPIAMENTO

13.07 - Entra in scena Zoltan Gera, ambasciatore della finale di Budapest: "Un po' deluso per l'eliminazione del Ferencvaros. Ma penso che una squadra superiore come il Bayer Leverkusen sia andata avanti, quindi complimenti a loro"

13.00 - Inizia la cerimonia.

12.50 - In base alle decisioni delle autorità locali competenti, e come confermato dalla stessa federazione nazionale, Union Saint-Gilloise e RSC Anderlecht, che condividono lo stesso stadio per le partite casalinghe, non possono giocare in casa nella stessa serata. Se entrambe le squadre dovessero essere sorteggiate in casa nella stessa sequenza, è necessaria un'inversione. L'Union Saint-Gilloise, seconda classificata in campionato, avrà la priorità. Pertanto, la partita che vede impegnata l'Union Saint-Gilloise non sarà invertita, mentre la partita che vede impegnato l'RSC Anderlecht sarà invertita, indipendentemente dagli avversari di entrambe le squadre e dall'ordine delle gare.

12.45 - La UEFA Europa League 2022/23 si concluderà alla Puskás Aréna di Budapest (Ungheria), che ha una capienza di oltre 65.000 spettatori. La vincitrice guadagnerà un posto alla fase a gironi di UEFA Champions League 2023/24 se non si è qualificata attraverso una competizione nazionale.

12.40 - Per motivi amministrativi ci sarà anche il sorteggio per stabilire chi formalmente giocherà "in casa" la finale.

12.35 - Subito dopo il sorteggio per i quarti di finale si procede a quello per le semifinali - Quattro palline contenenti bigliettini contrassegnati con le indicazioni da "Vincitrice quarto di finale 1" a "Vincitrice quarto di finale 4" vengono inserite in un'urna grande al centro e mescolate. La prima e la seconda pallina estratte determinano il primo accoppiamento. La prima pallina estratta rappresenta la squadra di casa all'andata.

12.30 - Queste le sei potenziali avversarie di Juventus e Roma:

UNION SAINT-GILLOISE
Delle 8 squadre rimaste in Europa League, l'Union Saint-Gilloise è senza dubbio la squadra meno prestigiosa e che probabilmente tutti vorranno affrontare. Il cammino nella competizione però insegna come i belgi siano una squadra capace di sgambettare avversarie ben più blasonate. Ha vinto il suo girone davanti all'Union Berlino e facendo retrocedere in Conference il Braga. Non contento ha eliminato i tedeschi nella fase a knockout. Già rivelazione dello scorso campionato belga, quando andò vicino a vincere il titolo, l'Union è adesso anche una fresca novità del panorama europeo.

Il cammino in Europa League:
Union Berlino - Union SG 0-1 (Lynen)
Union SG - Malmo 3-2 (Burgess, Teuma, Boniface)
Braga - Union SG 1-2 (Nilsson 2)
Union SG - Braga 3-3 (Boniface 2, Vanzeir)
Malmo - Union SG 0-2 (Teuma, Amani)
Union SG - Union Berlino 0-1
Union Berlino - Union SG 3-3 (Boniface 2, Vertessen)
Union SG - Union Berlino 3-0 (Teuma, Amani, Lapoussin)

La stella: Teddy Teuma è nato a Tolone e cresciuto in Francia, ma le sue origini maltesi l'hanno portato nel 2020 a scegliere di rappresentare il piccolo Stato insulare. Centrale di centrocampo, all'occorrenza trequartista, è grande protagonista della manovra offensiva e in questa stagione ha segnato 11 reti, servendo 13 assist. Al Saint-Gilloise dal 2019 ne è capitano.

L'allenatore: Karel Geraerts ha 41 anni e questa è la sua prima stagione da tecnico di una prima squadra. Ha ricoperto dal 2019 il ruolo di viceallenatore di Thomas Christiansen prima e Felice Mazzù poi. Da quest'ultimo ha ereditato il credo tattico e sta dimostrando di avere grandi qualità: la squadra oltre ad essere tra le prime 8 d'Europa League è seconda in campionato.

FORMAZIONE TIPO (3-5-2): Moris; Van der Heyden, Burgess, Kandouss; Nieuwkoop, Teuma, Lynen, Amani, Lapoussin; Adingra, Boniface.

- - -

SPORTING CP
Lo Sporting Clube de Portugal ha eliminato una le grandi favorite alla vittoria finale, l'Arsenal. E di conseguenza è la vera underdog del torneo. I portoghesi non hanno vinto mai il trofeo, sfiorandolo nel 2005 dove persero nel modo più doloroso, in una finale giocata proprio al "José Alvalade" contro il CSKA Mosca. Questa squadra, allenata da Ruben Amorim, ha spiazzato tutti in Portogallo vincendo il campionato nel 2021. Ha buttato via la qualificazione agli ottavi di Champions perdendo due volte col Marsiglia ma è riuscita per il rotto della cuffia a rimanere in Europa. Non ha senza stelle di primissima grandezza ma ha un gran collettivo e un gioco collaudato.

Il cammino in Europa League:
Sporting CP - Midtjylland 1-1 (Coates)
Midjylland - Sporting CP 0-4 (Coates, Pedro Gonçalves 2, aut. Gartenmann)
Sporting CP - Arsenal 2-2 (Gonçalo Inacio, Paulinho)
Arsenal - Sporting CP 1-1, 4-6 dcr (Pedro Gonçalves)
La stella: Pedro Gonçalves, 24 anni. Esterno d'attacco nel 3-4-3 o in alternativa trequartista nel 3-4-2-1 ma anche centrocampista centrale colpisce per la sua confidenza con la rete. Trascinatore nell'anno della vittoria del campionato, dove ha vinto la classifica marcatori con 23 reti. Il suo gol capolavoro all'Arsenal ha portato lo Sporting a compiere la grande impresa degli ottavi di finale. Destinato ad essere uomo mercato.


L'allenatore: Ruben Amorim ha solo 38 anni, si è messo in mostra col Braga al punto che lo Sporting CP per averlo ha pagato una clausola rescissoria di 10 milioni. Soldi spesi come meglio non si poteva, considerando che il suo 3-4-3 ha fatto volare la squadra, valorizzato giocatori e portato il titolo di campione del Portogallo che mancava da 19 anni.

FORMAZIONE TIPO (3-4-3): Adan; Gonçalo Inacio, Coates, Matheus Reis; Bellerin, Ugarte, Pedro Gonçalves, Nuno Santos; Edwards, Paulinho, Trincao.
- - -

BAYER LEVERKUSEN
Retrocesso dalla Champions League, ma col merito di essere ancora vivo in Europa: questo è il Bayer Leverkusen che ha chiuso terzo nel suo girone davanti all'Atlético Madrid e che ha dato prova di forza ai playoff di Europa League contro il Monaco. In termini di valori assoluti le "aspirine" hanno pochi rivali, soprattutto davanti dove ci sono finalizzatori come Schick, giocatori di grande fantasia come Azmoun e Wirtz, frecce come Diaby, promesse in rampa di lancio come Hlozek. Anche dietro c'è qualità e tanto materiale in chiave mercato. Non una delle chiamate più morbide.

Il cammino in Europa League:
Leverkusen - Monaco 2-3 (Diaby, Wirtz)
Monaco - Leverkusen 2-3, 5-8 dcr (Wirtz, Palacios, Adli)
Leverkusen - Ferencvaros 2-0 (Demirbay, Tapsoba)
Ferencvaros - Leverkusen 0-2 (Diaby, Adli)

La stella: Prima della rottura del crociato era destinato ad essere the big next thing del calcio tedesco e non solo. Florian Wirtz è rientrato solo a gennaio dal terribile infortunio, viene inserito gradualmente ma sta facendo vedere sprazzi del suo grande talento. Già 4 assist in 8 partite e la speranza di recuperare un grande gioiello. Può giocare come trequartista (ruolo preferito) ma anche come finto 9 e a soli 19 anni può vantare 4 presenze con la nazionale maggiore tedesca.

L'allenatore: Xabi Alonso è già nel mirino del Real Madrid e tanto basterebbe per spiegare il buon lavoro che sta facendo in Germania. È arrivato in un momento delicato del Leverkusen, con la squadra terzultima in classifica dopo 8 giornate. Le ha dato un'anima e anche un bel calcio, arrivando a cogliere diverse vittorie spettacolari.

FORMAZIONE TIPO (3-4-2-1): Hradecky; Tapsoba, Tah, Hincapié; Frimpong, Palacios, Andrich, Bakker; Diaby, Wirtz; Schick.

- - -

SIVIGLIA
L'Europa League è l'habitat naturale del Siviglia, capace di alzare la coppa in 6 occasioni. Ed eccola tra le migliori 8 del torneo, anche in una stagione sciagurata, che la vede addirittura lottare per non retrocedere. Eppure sono diversi i giocatori protagonisti nell'ultimo Mondiale, come il portiere marocchino Bounou, la punta En-Nesyri, i terzini argentini Acuna e Montiel, oltre al Papu Gomez. Due turni superati, dopo l'ennesimo flop in Champions League, sempre con le stesse modalità: importante successo al "Sanchez Pizjuan" e ritorno sofferto con sconfitta indolore. Nel dubbio, visto l'ascendente speciale che questa squadra ha col torneo, è meglio evitare di incontrarla.

Il cammino in Europa League:
Siviglia - PSV Eindhoven 3-0 (En-Nesyri, Ocampos, Gudelj)
PSV Eindhoven - Siviglia 2-0
Siviglia - Fenerbahçe 2-0 (Jordan, Lamela)
Fenerbahçe - Siviglia 1-0

La stella: Tanti buonissimi giocatori, difficile trovarne uno che spicchi sugli altri. Scegliamo Erik Lamela, che sta finalmente trovando continuità d'impiego dopo una lunga serie di stagioni condizionate dagli infortuni. Le qualità tecniche sono state apprezzate anche in Italia, ora ci mette anche l'esperienza.

L'allenatore: Jorge Sampaoli è tornato al capezzale di una squadra in enorme difficoltà. Il suo secondo mandato procede a corrente alternata con pesanti e anche umilianti sconfitte .

FORMAZIONE TIPO (3-4-2-1): Bounou; Gudelj, Badé, Nianzou; Jesus Navas, Rakitic, Jordan, Acuna; Lamela, Oliver Torres; En-Nesyri.

- - -

MANCHESTER UNITED
Il Manchester United è tra le grandi favorite della competizione. Già campione nel 2017 con José Mourinho, ha perso 4 anni più tardi la finale contro il Villarreal. La qualificazone ai danni del Barcellona fa capire come la squadra di Erik ten Hag faccia sul serio. I red devils, che hanno vinto la Carabao Cup, sono in corsa per un tris di coppe che comprende anche la FA Cup. L'addio di Cristiano Ronaldo è stato alla fine benefico, la squadra segue il suo condottiero olandese e al netto di qualche clamoroso scivolone in patria (leggasi il ko 7-0 contro il Liverpool) si sogna di tornare ai grandi fasti.

Il cammino in Europa League:
Man United - Real Sociedad 0-1
Sheriff - Man United 0-2 (Sancho, Cristiano Ronaldo)
Omonia - Man United 2-3 (Rashford 2, Martial)
Man United - Omonia 1-0 (McTominay)
Man United - Sheriff 3-0 (Dalot, Rashford, Cristiano Ronaldo)
Real Sociedad - Man United 0-1 (Garnacho)
Barcellona - Man United 2-2 (Rashford, aut. Kounde)
Man United - Barcellona 2-1 (Fred, Antony)
Man United - Betis 4-1 (Rashford, Antony, Bruno Fernandes, Weghorst)
Betis - Man United 0-1 (Rashford)

La stella: Bruno Fernandes è sicuramente il leader tecnico, ma mai come quest'anno il volto del Manchester United è Marcus Rashford. L'attaccante non è mai stato così prolifico ed è il giocatore che ha maggiormente beneficiato dei metodi di Ten Hag. Lo score dice 27 reti (6 in Europa League) in 43 presenze complessive.

L'allenatore: Erik ten Hag ha cambiato volto alla squadra, anche se l'inizio non è stato facile tra brutti scivoloni e la patata bollente Cristiano Ronaldo. Il tempo è stato galantuomo e ce n'è voluto anche meno del previsto. Fuori il portoghese ha fatto capire a tutti che è lui il boss. La squadra lo segue e intanto ha portato a casa già un trofeo.

FORMAZIONE TIPO (4-3-3): De Gea; Wan-Bissaka, Varane, Martinez, Shaw; Bruno Fernandes, Casemiro, Fred; Antony, Weghorst. Rashford.

- - -

FEYENOORD
Finalista della scorsa Conference League, il Feyenoord si era presentato ai nastri di partenza di una competizione superiore con una squadra sulla carta notevolmente indebolita. Nonostante l'addio dei vari Dessers, Sinisterra, Malacia, Nelson, Til e non solo, le sapienti mani di Arne Slot hanno dato vita a un collettivo che sta persino facendo meglio: attualmente prima in Eredivisie, è andata a vincere il suo girone di Europa League eliminando la Lazio. Con lo Shakhtar la vera prova di forza. Pur non avendo lo spessore delle inglesi la squadra di Rotterdam non è da sottovalutare.

Il cammino in Europa League:
Lazio - Feyenoord 4-2 (Gimenez 2)
Feyenoord - Sturm Graz 6-0 (Alireza 2, Hancko, Danilo, Gimenez, Idrissi)
Midtjylland - Feyenoord 2-2 (Szymanski, Kokçu)
Feyenoord - Midtjylland 2-2 (Timber, Hancko)
Sturm Graz - Feyenoord 1-0
Feyenoord - Lazio 1-0 (Gimenez)
Shakhtar - Feyenoord 1-1 (Bullaude)
Feyenoord - Shakhtar 7-1 (Gimenez, Kokçu 2, Idrissi 2, Alireza, Danilo)

La stella: Orkun Kökcü ha solo 22 anni ed è già il capitano della squadra. È un prodotto del vivaio del Feyenoord ed è fra i pochi superstiti della finale di Tirana. Si sta rivelando sempre più trascinatore e questa stagione sta certificando i suoi progressi. Fin qui 12 reti segnate in tutte le competizioni, pur giocando da centrocampista. Ambidestro, grande visione di gioco, è destinato anch'egli allo step successivo della carriera.

L'allenatore: Dopo Erik ten Hag, Arne Slot è considerato a oggi il migliore allenatore in circolazione. Artefice del grande cammino europeo della passata stagione, nonostante i mezzi economici limitati, in questa stagione sta facendo persino meglio considerato lo smantellamento visto in estate. Lo voleva a stagione in corso il Leeds, ma ha l'opportunità di regalare al Feyenoord la vittoria dell'Eredivisie. E c'è anche una bella storia da scrivere in Europa League. Per lo step successivo c'è tempo.

FORMAZIONE TIPO
(4-2-3-1): Bijlow; Pedersen, Geertruida, Hartman; Wieffer, Kokçu; Alireza, Szymanski, Idrissi; Gimenez.

12.25 - Si parte alle 13 - Archiviato il sorteggio di Champions League, è tempo di Europa League. Alle 13 Juventus e Roma conosceranno le loro avversarie