Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Spalletti commenta il girone: "Sì, poteva andare meglio. Ma siamo l'Italia, non dimentichiamolo"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 2 dicembre 2023, 19:18Serie A
di Raimondo De Magistris

Spalletti commenta il girone: "Sì, poteva andare meglio. Ma siamo l'Italia, non dimentichiamolo"

"Poteva andare meglio? Sì, ma eravamo in quarta fascia. Però non dobbiamo mai dimenticarci del fatto che siamo l'Italia". Così il commissario tecnico della Nazionale Luciano Spalletti ai microfoni della 'Rai' dopo il sorteggio dei gironi di Euro 2024. Gli azzurri sfideranno Albania, Spagna e Croazia. "Debutto con l'Albania, che gara sarà? Difficile fare pronostici ora, mancano ancora tanti mesi. L'Albania ha sicuramente dimostrato di saper stare in campo. La Spagna? Noi sappiamo che molto dipende dal nostro livello di condizione in quel momento, dalla preparazione che abbiamo potuto sviluppare in questo momento sia a livello di crescita del campionato che di rapporti e relazioni tra di noi".

E la Croazia?
E' una squadra forte, esperta. In diversi giocatori ha un po' di età, ma ne conosco qualcuno di primo livello".


Come pensa di affrontare la Spagna? Aggressivo o attendista?
"Chi ama questo sport deve avere il gusto della sfida, del confronto, altrimenti si perde qualsiasi piacere. Poi è chiaro che dentro una partita ci sono vari momenti dove la squadra deve assumere un atteggiamento di squadra compatta, a volte ci sarà da difendere con 10 giocatori al limite dell'area, ma le intenzioni sono sempre quelle di proporre un calcio offensivo", ha detto Spalletti che poi ha chiosato: "E che Vialli ci protegga".