Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / lazio / News
Lazio, Giordano sicuro: "Samardzic sa fare tutto, è meglio di Greenwood!"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 24 giugno 2024, 17:00News
di Andrea Castellano
per Lalaziosiamonoi.it

Lazio, Giordano sicuro: "Samardzic sa fare tutto, è meglio di Greenwood!"

Ai microfoni di Radiosei l'ex attaccante biancoceleste Bruno Giordano ha parlato delle ultime notizie di mercato della Lazio e sulla prossima gara dell'Italia, che questa sera affronta la Croazia e si gioca il passaggio del girone a Euro2024. Queste le sue dichiarazioni in merito: "Rilancio per Greenwood e incontro per Samardzic? Sarebbero una bella riposta, porterebbe entusiasmo nell’ambiente Lazio. L’importante è che il tecnico abbia a disposizione giocatori forti. Samarzdic mi piace tantissimo, un calciatore che sa far tutto, lo preferisco anche a Greenwood".

“L‘Italia deve scendere in campo con la voglia di vincere la partita. Contro la Spagna è sembrato che la nazionale di Spalletti non sapesse cosa fare in campo. Nelle scelte del C.T. per stasera non vedo scelte conservative, potremo passare anche a 3 alzando Cambiaso e Di Lorenzo con Darmian centrale: qualcosa in mente il tecnico ce l’ha, vedremo. In questo momento, visto il centrocampo attuale della Croazia avrei schierato un centrocampo tecnico, vedendo la condizione fisica di Modric e Brozovic".

"Scamacca non è stato messo in condizione di fare una buona gara contro gli spagnoli. I centrocampisti non l’hanno aiutato. Non sono d’accordo con la bocciatura dell’attaccante dell’Atalanta, si doveva dare continuità all’attacco. Credo sarebbe stato l’unico che avrei riconfermato dopo la Spagna. Raspadori non c’entra molto con questo modulo, mi aspetterei di vedere di più Zaccagni. Il problema questa sera sarà la gestione della partita".