Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / lazio / A tu per tu
...con Walter ZengaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 23 febbraio 2020 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

...con Walter Zenga

“L’Inter e le critiche a Padelli: in Italia siamo pettegoli... Viviano? Inspiegabile sia fuori, lui come me. Samp, che peccato: Ranieri trovi le giuste motivazioni. Milan, prendi Gasperini”
“Per l’Inter contro la Lazio sarebbe stato meglio fare risultato... ma ancora non cambia niente”. Così a TuttoMercatoWeb Walter Zenga sulla lotta Scudetto che vede coinvolta anche l’Inter.

La Lazio c’è ed è in piena corsa.
“Bravo Inzaghi, davvero. Insieme al Verona e al Parma è una delle rivelazioni del campionato. Merita i complimenti”.

Inter: quante critiche a Padelli...
“È l’Italia pallonara che ragiona così. Siamo pettegoli... Padelli non ha fatto chissà cosa ma neppure disastri particolari. E poi sostituire Handanovic non è facile”.

Per cautelarsi l’Inter aveva pensato a Viviano.
“Siamo i due personaggi fuori dal calcio e non conosciamo il motivo. L’ho avuto alla Samp, conosco l’uomo e il professionista. So cosa può dare”.

E lei, mister?
“A volte succedono cose strane che non ti permettono di rientrare. Ma sono sicuro che a breve rientrerò. Se il mio amico Max (Allegri, ndr) si è preso un anno sabbatico, me lo prendo anche io. Ma io non ho bisogno di studiare l’inglese (sorride, ndr)”.

Che fatica la Samp...
“Se non cambia registro rischia. Ha giocatori di qualità, trovarsi in lotta per non retrocedere non è facile. Ricordo che un anno li salvò Viviano. Ci sono squadre che non sono costruite per lottare. Dovrà essere bravo Ranieri a trovare le motivazioni giuste. Mi dispiace molto vedere la Samp in questa situazione...”.

Non sorride neppure il Genoa.
“Ha portato giocatori che sono legati alla maglia. Hanno senso di appartenenza. E Nicola conosce la lotta per la salvezza”.

Il bello del calcio: l’Atalanta.
“Ho visto quarantacinquemila persone che hanno incitato la squadra per novanta minuti. La Dea, Verona e Lazio giocano un calcio di grande spessore insieme al Parma. Speriamo che a Valencia riesca a fare la partita che vuole Gasperini”.

Il segreto degli uomini di Gasperini?
“Il modo di essere aggressivi, attaccare, non dare riferimenti. Vedere l’Atalanta dal vivo vuol dire ritrovarsi Palomino a fare l’ala sinistra. E poi il movimento di Gomez e Ilicic, gli esterni che si infilano in maniera fantastica. E tante altre cose: all’Atalanta sono veramente bravi”.

Gasperini oggi è davvero pronto per il salto...
“Ci pensavo l’altra volta: vedo che per il Milan si parla di Rangnick... ma tra Gasperini, Pioli, Allegri, perché dovrebbero prendere un allenatore straniero? Mi chiedo: il Milan perché non pensa a Gasperini? Fermo restando che l’Atalanta è una grande realtà. E poi Pioli sta facendo un grande lavoro. Però, è un pensiero in libertà...”.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000