Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / lazio / Serie A
Vlahovic risponde alle critiche e trascina la Fiorentina: 3-0 sul Cagliari e festa violaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 24 ottobre 2021 16:56Serie A
di Pietro Lazzerini

Vlahovic risponde alle critiche e trascina la Fiorentina: 3-0 sul Cagliari e festa viola

La Fiorentina torna a vincere dopo due ko di fila con un netto 3-0 contro il Cagliari che non lascia spazio a dubbi e che poteva essere ben più rotondo viste le tante occasioni create dai viola. La classifica dice che la squadra di Italiano ha raggiunto l'Atalanta a 15 punti superando la Juventus in attesa della sfida di San Siro. Il Cagliari resta al terzultimo posto, con un ko che fa male e riporta tre passi indietro la formazione di Mazzarri.

Le scelte dei tecnici
Il Cagliari deve fare a meno di Strootman per un forfait all'ultimo minuto. Affaticamento al flessore e Deiola in campo al suo posto. Italiano lascia in pachina Callejon, tra i peggiori contro il Venezia, e manda in campo Saponara con Sottil indisponibile. Ancora Terracciano in porta con Dragowski infortunato. Pochi fischi prima dell'inizio all'indirizzo di Vlahovic, che comunque resta in campo fino all'ultimo prima di rientrare negli spogliatoi senza temere la reazione del Franchi.

Dominio viola
La Fiorentina inizia alla grande il primo tempo mantenendo senza problemi il pallino del gioco, anche se il primo vero tiro in porta, che sarà anche l'unico della frazione per i sardi, è di Nandez con facile presa di Terracciano. La prima occasione viola arriva al 10' con Nico Gonzalez che colpisce di poco fuori. Il vantaggio arriva al 22' su calcio di rigore fischiato grazie all'intervento del VAR per un colpo di mano di Keita al centro dell'area e trasformato da Biraghi con Vlahovic che non ha voluto calciare sotto la Fiesole probabilmente per evitare, in caso di errore, di cambiare il clima intorno a se stesso e ai compagni. Dedica poi per Astori, protagonista in carriera con le due maglie. Al 37' magia di Saponara che dal vertice alto dell'area di rigore colpisce a giro colpendo un clamoroso incrocio dei pali che avrebbe meritato maggiore fortuna. Il gol è solo rimandato visto che al 43' arriva grazie a una grande azione avviata da Vlahovic che libera Saponara nello spazio, a tu per tu con Cragno invece di calciare, passaggio per Nico Gonzalez che deve solo appoggiare il meritato 2-0 degli uomini di Italiano.

L'uomo più atteso
La partita riprende come era finito il primo tempo, con la Fiorentina a macinare gioco e il Cagliari a difendersi senza successo. Il 3-0 arriva dopo appena 4 minuti e arriva per piede del giocatore più atteso della giornata, ovvero Dusan Vlahovic. Il serbo, dopo un primo tempo giocato benissimo difendendo palla e offrendo grandi spunti per i compagni, si prende la responsabilità di battere una punizione dal limite conquistata da Nico Gonzalez. La traiettoria è perfetta e si infila all'incrocio dove ora non rimangono più ragnatele. Un gol strepitoso che spinge il giocatore ad abbracciare Italiano, con lacrime liberatorie tra le braccia del proprio allenatore.

Spettacolo viola, resa sarda
La Fiorentina continua a controllare il match senza soffrire e anche i cambi di Mazzarri, che in un colpo solo manda in campo Pavoletti, Pereiro e Grassi, non cambiano l'inerzia della ripresa. Vlahovic va vicino al raddoppio con una mezza rovesciata sfortunata mentre Nico Gonzalez continua a creare il panico a destra e a sinistra. Un'altra punizione di Vlahovic sfiora il palo alla destra di Cragno e fa disperare l'attaccante. Non ci sono occasioni da segnalare per la squadra di Mazzarri e questo la dice lunga sulla mancata reazione da parte degli ospiti. La partita si chiude senza sussulti, con i tifosi viola in festa che tornano ad esultare in casa dopo settimane difficili anche per un caso Vlahovic che oggi non ha preso le prime pagine per il contratto ma per il rendimento n campo.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000