Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / lazio / Serie A
Giordano: "Lazio, tre attaccanti sono il numero perfetto. Mi piace Cabal del Verona"TUTTO mercato WEB
mercoledì 19 giugno 2024, 19:08Serie A
di Andrea Piras

Giordano: "Lazio, tre attaccanti sono il numero perfetto. Mi piace Cabal del Verona"

Intervenuto ai microfoni di Radiosei, Bruno Giordano ha parlato delle novità in casa Lazio: "Dia sullo sfondo e Noslin più vicino? Ha senso, non puoi avere quattro attaccanti contando Immobile e Castellanos - riporta Lalaziosiamonoi.it -. Tre attaccanti sono il numero perfetto, anche per avere un equilibrio in rosa e nello spogliatoio. Invece di affollare il reparto offensivo, si andrà a spendere quei soldi per un esterno o un trequartista. In questo europeo mi è piaciuto Kristiansen del Bologna, credo però tornerà al Leicester. Cabal del Verona mi piace. Giocatore tecnico e veloce, i tifosi hanno voglia di vedere nuovi giocatori. Credo che assieme a Pellegrini possano formare una buona coppia di terzini.

Deluso dalla Croazia. Sembra la coppia sbiadita rispetto alle recenti edizioni, soprattutto Modric e Brozovic.La Spagna ha praticamente solo Rodri come uomo di sostanza. L‘Italia dovrà saper palleggiare con qualità, credo verrà riconfermata la stessa formazione che abbiamo visto contro l‘Albania.


Spalletti ha detto che dovremo verticalizzare molto quindi; viene di conseguenza pensare che Frattesi sia della partita e che Cristante possa ancora partire dalla panchina. Confermare la linea a 4 in fase difensiva, vista la qualità degli esterni offensivi spagnoli, darebbe più tranquillità alla squadra. Jorginho sa indirizzare bene anche senza palla. Certo, sui 30 metri fa più difficoltà ma rimane un giocatore importante per il centrocampo azzurro".