Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / La Primavera
Abate a Milan TV: "Dobbiamo ritrovare cattiveria ed umiltà"TUTTO mercato WEB
sabato 17 febbraio 2024, 15:47La Primavera
di Manuel Del Vecchio
per Milannews.it

Abate a Milan TV: "Dobbiamo ritrovare cattiveria ed umiltà"

Al termine di Genoa-Milan 2-1, partita valida per il campionato di Primavera 1, mister Ignazio Abate commenta la sconfitta ai microfoni di Milan TV. Di seguito le sue dichiarazioni:

La partita di oggi: “È stata la partita che ci aspettavamo, con loro molto chiusi dietro la linea della palla. Il primo tempo è stato equilibrato, siamo stati in comando del gioco ma facevamo fatica a trovare spazi. Abbiamo rischiato solo su una palla inattiva. Non c’erano spazi tra le linee, dovevamo sfruttare un po’ più le fasce. Poi nel secondo tempo la partita era equilibrata, l’ha spezzata un episodio. Abbiamo preso due gol fotocopia su rinvio del portiere e abbiamo dimostrato poca cattiveria e solidità difensiva. Questo l’abbiamo pagato a caro prezzo. Dopo il pareggio c’erano sensazioni positive sul poter andare a vincere e abbiamo preso un altro gol fotocopia”.

Le sensazioni: “Ci deve far riflettere, c’è tanto da lavorare, c’è da tenere la testa bassa perché la strada è lunga. Dobbiamo trovare un po’ di umiltà, sono tutte partite difficili contro squadre più grandi di noi, sono più smaliziati. Per portarle a casa, specialmente quando sei in comando del gioco e sei esposto al contropiede ci vuole altra cattiveria mentale. Sta a noi metterla dentro”.

I prossimi impegni: “Sono tutte partite difficili, saranno partite diverse da interpretare. Dobbiamo guardare solo a noi stessi e ritrovare quella cattiveria, quell’umiltà e capire che per diventare giocatori la strada non è corta e semplice e che arriva tutto subito”.