Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Borghi: "Secondo o terzo posto cambia poco per Pioli? Non sono d'accordo. Arrivare davanti alla Juve è sempre una cosa alla quale si tiene"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 febbraio 2024, 15:40News
di Lorenzo De Angelis
per Milannews.it

Borghi: "Secondo o terzo posto cambia poco per Pioli? Non sono d'accordo. Arrivare davanti alla Juve è sempre una cosa alla quale si tiene"

Nel corso del consueto appuntamento con il podcast di Cronache di Spogliatoio 'Taconazo', Stefano Borghi si è soffermato sui temi d'attualità in casa Milan parlando anche di quelle che potrebbero essere le ambizioni e gli obiettivi di Stefano Pioli per questo finale di stagione alla guida dei rossoneri. Queste le sue dichiarazioni. 

"A Pioli cambia poco arrivare terzo o secondo? Sono poco d'accordo, anche perché per qualunque squadra del nostro paese arrivare davanti alla Juventus è sempre uno stimolo presente, perché la Vecchia Signora è il club più titolato del calcio italiano, perché la Juventus è sempre la Juventus. Arrivare davanti alla Juve è sempre una cosa alla quale si tiene. Io credo che Pioli al campionato guardi assolutamente, anche perché se avesse battuto il Monza adesso con il ritorno della Champions pesante dell'Inter sarebbe potuto rimanere in scia. Per me una partita di campionato che Pioli attende con tanti di sentimenti è il derby di ritorno. Il tema derby nel percorso di Pioli al Milan è un tema spinoso per lui. Secondo me l'emiliano darebbe tanto per vincerlo".