Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Compagnoni dopo Lazio-Milan: "A Di Bello è scappata la partita"
sabato 2 marzo 2024, 22:12News
di Francesco Finulli
per Milannews.it

Compagnoni dopo Lazio-Milan: "A Di Bello è scappata la partita"

Il Milan ha vinto 1-0 all'Olimpico sulla Lazio in un caldissimo e tesissimo anticipo della ventisettesima giornata di campionato. Gara molto nervosa e abbastanza brutta, con tre cartellini rossi per i biancocelesti nel corso del secondo tempo, due dei quali nei minuti del recupero quando la Lazio cercava il pareggio. Negli studi di Sky Sport 24 è intervenuto il telecronista Maurizio Compagnoni che ha commentato la sfida vinta dalla squadra di Stefano Pioli.

Il commento di Compagnoni sulla prestazione dell'arbitro Di Bello: "A Di Bello è scappata la partita. Nel primo rosso all’arbitro non si può imputare nulla, applica il regolamento: si imputa all’ingenuità di Pellegrini ma Pulisic fa una cosa scorretta. Magari non se ne era accorto o non aveva capito. La terza espulsione è inaccettabile: non è mai rosso perché Pulisic fa una trattenuta reiterata e Guendouzi se lo scrolla di dosso. Nel diritto se sei provocato e reagisci è un attenuante, invece nel calcio se sei provocato e reagisci sei aggravato. Una regola stupida"