Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Calcio estero
Clattenburg attacca Marciniak: "Il Newcastle ha il diritto di sentirsi derubato. Rigore inesistente"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 29 novembre 2023, 12:56Calcio estero
di Michele Pavese

Clattenburg attacca Marciniak: "Il Newcastle ha il diritto di sentirsi derubato. Rigore inesistente"

L'Inghilterra grida allo scandalo dopo il rigore concesso da Szymon Marciniak al PSG nei minuti di recupero della sfida contro il Newcastle. Un episodio che ha permesso ai parigini di mantenere la seconda posizione nel Gruppo F, quello di Milan e Borussia Dortmund. Mark Clattenburg, ex arbitro internazionale inglese, ritiene che il suo ex collega abbia commesso un errore: "Il Newcastle ha tutto il diritto di sentirsi derubato", ha detto al Daily Mail.

"Kylian Mbappé non avrebbe mai dovuto avere la possibilità di pareggiare dal dischetto negli otto minuti di recupero. All'inizio della partita abbiamo visto la palla colpire Lewis Miley alla coscia e poi rimbalzare su un braccio leggermente lontano dal corpo. Kwiatkowski (responsabile del VAR, ndr) ha deciso di non mandare Marciniak davanti al monitor. Ma durante il recupero abbiamo assistito a un caso quasi identico.

La palla rimbalza sul petto e sul gomito di Tino Livramento e questa volta Kwiatkowski consiglia una revisione a Marciniak, che si convince che il braccio di Livramento sia teso a causa dell'inquadratura specifica mostratagli dal VAR. Tuttavia, altre immagini dimostrano chiaramente che non è stato così. Il braccio del difensore era in una posizione naturale per il movimento che stava facendo. Non ha avuto il tempo di reagire alla deviazione. Questo rigore va contro tutte le linee guida".