Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / milan / Calcio femminile
Italdonne, a Belfast si chiude il 2022: l'obiettivo è chiudere bene e ritrovare concretezza davantiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 15 novembre 2022, 07:45Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Italdonne, a Belfast si chiude il 2022: l'obiettivo è chiudere bene e ritrovare concretezza davanti

Intensità, fisicità e precisione tecnica. Sono queste le tre cose che la ct dell’Italia Femminile Milena Bertolini vuole vedere nell’ultima amichevole di questo 2022 da parte delle sue ragazze. Le azzurre questa sera (ore 20 italiane, diretta su Rai Sport + HD) a Belfast sfideranno un Irlanda del Nord già battuta nei tre precedenti e che occupa la 49ì posizione del Ranking Fifa. Un’avversaria più che alla portata delle azzurre che nell’ultimo Europeo ha fatto anche peggio delle azzurre chiudendo all’ultimo posto il proprio girone con tre sconfitte e zero gol segnati. Un’occasione importante dunque per l’Italia per tornare alla vittoria dopo le sconfitte in amichevole con Brasile e Austria, entrambe di misura, e soprattutto per ritrovare concretezza in attacco.

Concretezza che è mancata nelle ultime uscite nonostante il potenziale a disposizione sia di alto livello e la rotazione delle giocatrici. Bertolini si aspetta di più dalla sue punte di diamante – Girelli, Bonansea e Giacinti su tutte – che sono apparse un po' appannate e attende inoltre anche un passo avanti dalle giocatrici più giovani come Cantore, Glionna e sopratutto Polli. Quest’ultima infatti con l’Inter è protagonista, tanto da essere in testa alla classifica delle cannoniere con 7 reti al pari di Girelli, e ora ci si attende che anche in azzurro possa fare la differenza e iniziare a prendere in mano l’eredità delle Ragazze Mondiali in vista del nuovo ciclo che si aprirà dopo il Mondiale della prossima estate. A Belfast dunque non basterà solo vincere, ma anche cercare di oliare al meglio i meccanismi offensivi, magari segnando un buon numero di gol, e ritrovare quella concretezza che si è un po' persa nelle ultime amichevoli.