Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / monza / Primo Piano
Palladino in conferenza: "Partita perfetta, vittoria che mi ha dato ..."TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 19 febbraio 2024, 00:22Primo Piano
di Roberto Sabatino
per Tuttomonza.it

Palladino in conferenza: "Partita perfetta, vittoria che mi ha dato ..."

Conferenza stampa di Raffaele Palladino allo "U-Power Stadium" al termine della strepitosa vittoria del Monza sul Milan per 4-2.

Per il tecnico biancorosso una vittoria che in lui suscita questo: "Non lo so se è la più bella partita della mia gestione, ma di sicuro quella che mi ha dato più emozioni. In settimana abbiamo lavorato 12 ore al giorno, ragionando se cambiare o meno modulo. I miei calciatori sono molto intelligenti perché hanno saputo interpretare anche un modulo differente rispetto al solito".

"Volevamo vincerla questo si, poi con il Milan in 10 ci abbiamo provato. Potevamo vincerla o perderla sul 2-2, era borderline. Tutti e due volevano vincere. Avevo chiesto una gara perfetta ed è stata una serata perfetta. Emozionante vincere con una bella rimonta".

Poi Palladino parla dei singoli, Dany Mota e Colombo: "Con Dany ieri sera ci siamo messaggiati e mi ha detto che avrebbe fatto gol. Ora gli ho detto perché non ne fa ancora (ride). Lui ora deve continuare così, perché è un calciatore molto forte. Colombo doveva giocare titolare, è andato a duemila come i suoi compagni d’altronde. Mi ha messo in difficoltà, per me è un vantaggio. Lui era tanto motivato e sono davvero felice perché è entrato e ha fatto la differenza. Bene così".

A quota 33 punti dopo venticinque turni, adesso il Monza dove vuole guardare? “Vogliamo continuare a lottare, crescere e stupire. E dimostrare che siamo in netta crescita. Ci godiamo il momento ma non possiamo definire la nostra posizione in classifica. Sinceramente il percorso è bellissimo, in un anno e mezzo di Serie A abbiamo battuto Milan, Inter, Roma e Juventus. Significa che la società sta facendo ottime cose”.