Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Serie A
Meret abbassa la saracinesca in avvio, poi tanto equilibrio: Napoli-Barcellona 0-0 al 45'TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 21 febbraio 2024, 21:48Serie A
di Pierpaolo Matrone

Meret abbassa la saracinesca in avvio, poi tanto equilibrio: Napoli-Barcellona 0-0 al 45'

Un primo tempo più blaugrana che azzurro, ma al Maradona regna l'equilibrio nell'andata degli ottavi di finale di Champions League tra Napoli e Barcellona. Meret si rende protagonista di due interventi su Gundogan e Lewandowski nella prima metà di gioco, poi la squadra di Calzona cresce e comincia a fare la partita, senza però calciare mai in porta. E' parità all'intervallo.

Subito assolo Barça
"Dovremo togliergli entusiasmo andando forte nei primi minuti", dichiara Xavi ai colleghi spagnoli a pochi minuti dal fischio d'inizio. Ed è evidentemente il concetto trasmesso anche allo spogliatoio, perché l'approccio del Barcellona è di quelli a tutta birra. Al punto che per oltre un quarto di gara il Napoli non si vede mai nella metà campo avversaria, mentre il Barça vi staziona stabilmente e impegna per tre volte Meret: dopo pochi minuti con Yamal, a metà frazione con Lewandowski e Gundogan nel giro di due minuti, sui quali è bravissimo il portiere azzurro a rispondere presente.


Il Napoli cresce, ma non tira
Dopo un avvio complicato, lasciato sfogare il Barcellona, il Napoli prende coraggio e comincia ad affacciarsi anche dall'altro lato. Con Calzona la squadra sembra aver ritrovato quantomeno la voglia di costruire dal basso per eludere il pressing dei catalani, che restano sempre molto feroci nell'opposizione, e sprigionare la velocità e la tecnica degli attaccanti. In un paio di occasioni ci riesce pure, anche se negli ultimi venti metri manca sempre qualcosa e alla fine del primo tempo i tiri in porta sono comunque zero. L'atteggiamento però è giusto e infatti al duplice fischio dell'arbitro il Maradona applaude.

Clicca QUI per seguire il LIVE di Napoli-Barcellona a cura della redazione di TMW!