Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Serie A
Juventus, Carrera: "Yildiz meglio di Chiesa con Vlahovic. Finalmente Alcaraz dall'inizio"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 29 febbraio 2024, 16:30Serie A
di Simone Bernabei

Juventus, Carrera: "Yildiz meglio di Chiesa con Vlahovic. Finalmente Alcaraz dall'inizio"

Massimo Carrera ex difensore ed ex collaboratore tecnico della Juventus, ha parlato ai microfoni di TuttoJuve del momento e dell'attualità di casa bianconera:

Il paziente Juventus è guarito dalla malattia?
"Col Frosinone è arrivata una vittoria importante, per cui me lo auguro. Speriamo abbiano ricaricato le batterie e siano pronti a ripartire subito da Napoli".

In che modo, a tuo avviso, dovranno riuscire a ripartire?
"Penso che dovranno lottare fino alla fine, esattamente come hanno fatto contro i ciociari. I tifosi non vorrebbero arrivare sempre con l'acqua alla gola, ma l'importante è che riescano a dare tutto. Così si potrà ripartire".

Che partita ti aspetti al 'Maradona'?
"Sarà una partita difficile per entrambe le squadre, il Napoli ha cambiato ancora allenatore e magari farà cose diverse. La Juve non dovrà essere attendista, ma a Napoli dovrà fare il suo calcio e cercare di portare a casa i tre punti".

E c'è da vendicare quell'1-5 dell'anno scorso che non è mai andato giù.
"Il passato non conta, l'importante è pensare ad oggi e andare a Napoli con la testa libera in modo da giocarsela a viso aperto".


Quanto sarà importante, da qui alla fine del campionato, ritrovare Dušan Vlahović che col Frosinone è sembrato essere in ottime condizioni?
"Penso che sia molto importante ritrovare un attaccante che comincia a segnare con continuità. Il terminale offensivo è sempre importante, ed è sempre un valore aggiunto per la squadra".

Yildiz o Chiesa, chi si sposa meglio a livello di caratteristiche con l'attaccante serbo?
"Penso più Yildiz, Chiesa lo vedo più sulla fascia e in un certo senso solista: gli piace stare in quella zona di campo e puntare sempre l'avversario per poi tentare la conclusione".

Yildiz, lo sappiamo, ha come riferimento Del Piero, fa la linguaccia come lui e sta scalando le gerarchie esattamente come aveva fatto Alex a tuo tempo.
"E' giovane, ha qualità e l'importante è non mettergli troppa pressione. Non è che si deve caricare tutto lui sulle spalle, bisognerà fargli tenere i piedi per terra".

Sei incuriosito dal nuovo arrivo Alcaraz?
"Lo vedremo finalmente dall'inizio, è un giocatore interessante e bisognerà capire come verrà utilizzato".