Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Accadde Oggi...
22 aprile 1990, il Napoli avvicina lo scudetto. Ultima perla su azione in A per MaradonaTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 22 aprile 2024, 00:00Accadde Oggi...
di Alessio Del Lungo

22 aprile 1990, il Napoli avvicina lo scudetto. Ultima perla su azione in A per Maradona

Trentaquattro anni fa il Napoli sbancò Bologna vincendo 4-2 e mise l'ipoteca sulla conquista dello scudetto. Fu il giorno dell'ultimo gol su azione in Serie A di Diego Armando Maradona, il giocatore probabilmente più forte della storia del calcio. Andando con ordine, gli azzurri segnarono lo 0-1 al 3' con una gemma di Careca, che controllò spalle alla porta in area, si girò e scaricò il destro sotto l'incrocio dei pali. Al 9' ecco la perla del Pibe de Oro: l'argentino controlla una rimessa laterale ricevuta sulla fascia destra, si porta avanti il pallone e con il mancino a giro la mette sul palo più lontano. Una rete da vedere e rivedere che chi ama il calcio non può non apprezzare. Un gioiello anche il 3-0 di Francini al 15', che deposita la palla in rete in scivolata dopo un servizio di tacco di Careca.

La ripresa inizia con il gol al 47' di De Marchi, abile ad avventarsi su una corta respinta di Giuliani in seguito a una punizione dal limite. Il Bologna pensava di aver riaperto la partita, ma il Napoli riuscì a tenerla in ghiaccio fino a quasi il termine del match. All'85' in contropiede Maradona dipinge, inventandosi un corridoio per Alemao, che davanti a Cusin, lo salta e infila l'1-4. Finita? Ancora no, ma solo per le statistiche. Ai partenopei arriva la notizia del Milan sconfitto a Verona e così si distrae, favorendo la deviazione sotto porta di Iliev, che segna il definitivo 2-4.


Bologna (5-3-2): Cusin; De Marchi, Iliev, Luppi, Villa, Cabrini; Bonini, Stringara, Bonetti; Giordano, Waas. Allenatore: Maifredi.

Napoli (3-4-1-2): Giuliani; Baroni, Francini, Ferrara; Crippa, Corradini, Alemao, De Napoli; Maradona; Careca, Carnevale. Allenatore: Bigon.