Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Serie A
Kaladze: "Kvaratskhelia è il leader della nostra squadra. La Serie A fa crescere"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 18 giugno 2024, 12:23Serie A
di Andrea Piras

Kaladze: "Kvaratskhelia è il leader della nostra squadra. La Serie A fa crescere"

L'ex difensore del Milan Kakhaber Kaladze ha parlato ai taccuini dell'edizione odierna de La Repubblica del calcio georgiano: "Il calcio in Georgia è amatissimo. Ci sono sempre stati giocatori di gran talento, anche nelle generazioni precedenti. Il boom attuale ha basi solide, ma ricordo che quando ero un bambino, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, la Georgia aveva una pessima situazione socio-economica e non era possibile aiutare lo sport, a differenza di adesso. Il Paese negli ultimi anni si è sviluppato: la democrazia e l’economia vanno avanti, lo Stato è impegnato per la realizzazione di infrastrutture per dare ai giovani l’opportunità di dimostrare il proprio valore. Il supporto è destinato a continuare.

Kvaratskhelia è il leader della nostra squadra. Ha dimostrato di essere uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. Ma ci sono altri giovani di valore: come Mamardashvili, portiere di livello super, o i talentuosi Sigua e Kiteishvili, che giocano in Svizzera e Austria. Sempre più big saranno interessate ai giocatori georgiani.


Il Napoli era su Kvara quando giocava in Russia. Ebbi all’epoca una conversazione telefonica con il direttore generale azzurro, oltre che con Gattuso. Mi chiesero che tipo di giocatore fosse e io confermai che era forte. Poi l’hanno preso e sono contento che da voi si sia fatto valere. La Serie A fa crescere, userò le mie conoscenze per aiutare i giocatori georgiani a mostrare il loro potenziale".