Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / napoli / Copertina
RILEGGI LIVE - Spalletti: "Non gli daremo l'iniziativa! Non avrei voluto questo 6-1. Passato? Roma mai mia nemica ed i fischi non li merito"
sabato 23 ottobre 2021 15:13Copertina
di Redazione Tutto Napoli.net
per Tuttonapoli.net

RILEGGI LIVE - Spalletti: "Non gli daremo l'iniziativa! Non avrei voluto questo 6-1. Passato? Roma mai...

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, parlerà in conferenza stampa in vista della gara di domenica contro la Roma all'Olimpico

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, parlerà quest'oggi in conferenza stampa in vista della gara contro la Roma all'Olimpico. L'appuntamento è per le 14.30 dalla sala conferenze del Konami Center di Castel Volturno. Segui le sue dichiarazioni live nel testuale di Tuttonapoli.net!

14.35 - Iniziata la conferenza stampa

Si è parlato di 7 sorelle, domani potete eliminarne una? Come ci arrivate? "E' uno scontro diretto contro un inquilino del condominio più ambito d'Italia di cui abbiamo parlato, dove tutti vogliono abitare, in quel condominio lì... resta integro fino alla fine con tutte quelle squadre. Non ci sarà qualcuno escluso prima. Tutti resteranno in corsa per la Champions, poi per il resto se ne parlerà strada facendo".

Quali sono le sue emozioni per il ritorno a Roma, una delle sue tappe più importanti? "Sono tanti anni che faccio questo mestiere, ho capito che per essere felice e vivere bene il calcio in piazza importanti, di umori forti, da questo punto di vista Roma-Napoli è la mia partita, della mia vita, ma non sarà mai una gara contro un nemico, ma tra due parti di me, non c'è stato nessun passato da sconfiggere per me, ma una gara importantissima per il futuro del Napoli che dobbiamo provare a vincere. Ovviamente sarò tutto del Napoli, ma la Roma non sarà mai la mia nemica".

Si aspettava risposte così in poco tempo? "Oltre alle partite, noi il tempo lo consumiamo in allenamento e lì è facile constatare come si comportano i giocatori. Come si sta sul pullman per arrivare allo stadio, in albergo prima della partita, che discorsi si fanno, anche tra chi gioca meno spesso, tutti danno segnali su dove si andrà a finire. I segnali sono tutti molto positivi, sono contento che qualcuno di voi abbia sottolineato le risposte in conferenze prima di Koulibaly, poi di Mertens, Insigne, Juan Jesus, Demme, tutti hanno fatto riferimento al comportamento della squadra, ciò che serve per esaltare il proprio ruolo".

E' un'insidia la rabbia agonistica della Roma dopo le ultime sconfitte o la pressione del Napoli capolista? "La gara è difficilissima, la Roma è una di quelle 7, poi ci sono dei momenti migliori e peggiori, loro per me hanno una squadra forte, un tecnico fortissimo, Mourinho sa sempre come si fa, è uno di quelli che migliorano la qualità dei campionati dove lavora. Io ho sempre guardato quelli più bravi, lui è uno di questi, poi c'è la partita e lì valuteremo cosa fare come scelte, iniziative, non aspettare il gioco degli altri o prendere confidenza col nostro. Sono convinto che la mia squadra saprà da che parte andare"

Totti e la serie? "Io per lui ho fatto cose che pensavo non avrei fatto per nessuno. ho amato Roma ed anche lui, rifarei tutto. Col pallone tra i piedi è il più forte che ho allenato e tra i migliori di questa era. Non spoilero la serie che farò io su Totti: speriamo de morì tutti dopo".

Napoli ti conosceva solo nella narrazione, sei cambiato in questi 2 anni? "Com'ero prima? Dicono che ero nervoso, ma non lo era, era simpatia selettiva. Dicono che mi deformo in base a chi incontro. L'importante è lasciare in pace la squadra, senza creare storie volutamente, allora io resto così, poi io nelle critiche per me stesso sono più feroce di voi, mi conosco benissimo e sono ferocissimo nel criticarmi, ma se toccate la squadra allora si ride"

A livello di comunicazione utilizzate strategie, ma chi lo è di più? "Essere accostato a lui è un onore, ma non è avvicinabile, lui è veramente differente, ci ha insegnato l'importanza anche delle conferenze o cosa si dice fuori dallo spogliatoio. La partita azzera tutto, in questo momento per significati diversi può dare una svolta ad entrambe le squadre e dovremo arrivarci al top e proporre il top".

Ha detto la Roma non sarà mai una nemica, ma dalla Capitale prevedono fischi. "E' già avvenuto, quei fischi non me li merito, so quanta passione e quanto amore, quanta ossessione ho dato alla Roma e per la Roma, se me li faranno a quella distanza è anche facile sopportare e poi mi farò consolare dal ricordo degli applausi delle magnifiche partite vinte giocando un calcio spettacolare, ottenendo vittorie che hanno fatto la storia della Roma".

Sabatini ha detto che sceglierebbe Osimhen anche rispetto a Mbappè. "Io la penso come lui, sempre".

Prima di Firenze disse 'dovremo essere tosti', domani che aggettivo sceglierebbe? "Dovremo essere 'rimbalzanti', reattivi in base a quello che sarà il gioco della Roma, perché hanno varie situazioni, ha più modi per attaccare, ha le nostre qualità nel gioco corto in trequarti, ha Zaniolo con gli strappi, Abraham che attacca gli spazi per cui dovremo essere più bravi a proporre queste cose, feroci nel reagire".

Il 6-1 subito dalla Roma può essere trasformato in rabbia o teme che la sua squadra possa adagiarsi? "Io non avrei voluto quella sconfitta, poi il resto lo valuterà Mourinho".

Osimhen che contributo può dare? "Quello che può dare in qualsiasi partita, l'abbiamo visto anche nell'ultima in cui è entrato".

Trappole? "Se riusciremo a fare il nostro gioco, allora le trappole saranno di meno. Se decideranno gli altri, allora avremo più difficoltà. Noi vogliamo pilotare la partita, non fare i passeggeri"

15.00 - Termina la conferenza stampa

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000