Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Bruscolotti: "Ho saputo una cosa su Conte da un amico in comune"TUTTO mercato WEB
giovedì 13 giugno 2024, 16:30Le Interviste
di Redazione Tutto Napoli.net
per Tuttonapoli.net

Bruscolotti: "Ho saputo una cosa su Conte da un amico in comune"

Beppe Bruscolotti, ex capitano del Napoli, ha parlato a Radio Marte del futuro del capitano azzurro

Beppe Bruscolotti, ex capitano del Napoli, ha parlato a Radio Marte del futuro del capitano azzurro: “Di Lorenzo? L’importante è dire la verità, sono stato cercato da tante squadre ma ho sempre rifiutato perché avevo desiderio di continuare con la maglia del Napoli. Conte vincente quasi sempre al primo anno? Indubbiamente è così, credo voglia proseguire questa striscia, è molto entusiasta, contento di vivere questa esperienza.

Ho saputo da un amico in comune che ha desiderio di vincere qualcosa anche al Sud. Ci sono tutti i presupposti per far bene e dimenticare la stagione passata grazie ad un uomo come lui che va solo seguito, dandogli la giusta tranquillità. Priorità sul mercato? I difensori, perché non possiamo concedere come fatto quest’anno. Ne servono due, lì c’è la massima urgenza.

Buongiorno? I giocatori di un certo livello in difesa sono merce rara, non si lavora più come facevamo in passato, si guarda la palla più dell’uomo, e quindi è normale che le valutazioni crescano esponenzialmente. Ai miei tempi non c’era difesa a tre, ma esisteva il libero, anche se poi ho giocato a zona con Vinicio. Con Conte finalmente De Laurentiis ha capito che l’organizzazione societaria deve essere diversa, e ora c’è uno staff importante e un direttore sportivo che sta lavorando già a certi livelli. Oriali ha una esperienza enorme cui attingere. Devono lavorare senza pressioni, in tranquillità”.