Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Ex ag. Insigne: “Nel Napoli non ci sono più i senatori, ora il meritarsi il posto lo si dimostra in campo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 5 ottobre 2022, 20:40Le Interviste
di Antonio Noto
per Tuttonapoli.net

Ex ag. Insigne: “Nel Napoli non ci sono più i senatori, ora il meritarsi il posto lo si dimostra in campo"...

"Non so è la più forte dell'era De Laurentiis, ma per me, come ho già detto in estate, è più forte di quella immediatamente precedente".

L'ex agente di Insigne Antonio Ottaiano, ieri in tribuna alla Cruijff Arena, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte in 'Marte Sport Live': "Il Napoli ieri ha dimostrato di essere una grande squadra, matura. Non ha subito contraccolpi dopo l'1-0 incassato e ha giocato una partita meravigliosa. Non so è la più forte dell'era De Laurentiis, ma per me, come ho già detto in estate, è più forte di quella immediatamente precedente. Questi calciatori sono determinati, motivati e non solo di qualità. Non ci sono più i senatori che ad un certo punto della loro militanza in un team pensano di non poter essere messi in discussione e pensano di aver conquistato un ruolo all'interno che per dinamiche calcistiche impedisce la coesione perfetta che esiste invece oggi nel Napoli. Oggi la certezza di meritare di essere titolare si dimostra in campo, c'è in tutti la determinazione di voler far parte di questo gruppo.

Cremonese-Napoli? L'unico errore sarebbe quello di pensare ancora all'Ajax: è già il passato, gli azzurri guardino solo a Cremona"