Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / napoli / A tu per tu
…con Vittorio SabbatiniTUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 4 maggio 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

…con Vittorio Sabbatini

“Da quando ha ingranato la Salernitana ha iniziato un ruolino di marcia importante. A posteriori era un po’ prevedibile che ciò dovesse avvenire”. Così a Tuttomercatoweb l’operatore di mercato Vittorio Sabbatini, agente tra gli altri dell’attaccante granata Milan Djuric.

Era prevedibile?
“Bisognava dare tempo ai calciatori di amalgamarsi. La classifica era deficitaria, c’erano alcuni calciatori che non avevano mai fatto il campionato italiano”.

E poi c’è l’usato sicuro, il suo Djuric…
“È un usato che va migliorando. Quello di inizio stagione non era quello di ora. Merito alla campagna acquisti di Fabiani prima e Sabatini poi: due dirigenti che hanno esperienza e capacità”.

Djuric rinnoverà?
“Ne stiamo parlando. Il momento è delicato, ci sono tre partite più una da recuperare. Stiamo ragionando e verificando se ci sono le condizioni giuste che vadano bene a tutti”.
Scudetto: Inter o Milan?
“La differenza è esigua. Bisognerà vedere il percorso degli avversari. È difficile da stabilire”.

Anche la B è entusiasmante.
“Il campionato è sempre interessante. Non si riesce a stabilire chi sale e chi scende. C’è grande bagarre in alto e in basso. Lecce e Monza sembrano predestinate, hanno dimostrato di avere più forza”.

La Cremonese sembrava destinata alla A.
“Nelle ultime due gare ha dato segni di cedimento”.

Falasco sorride: l’Ascoli farà i playoff.
“Un traguardo, per la società, raggiunto dopo diciassette anni. Grande merito al presidente che dimostra di avere entusiasmo”.

Che mercato sarà il prossimo?
“Ci auguriamo migliore di quello precedente. Non ci sarà più il Covid come prima e questo ci farà operare in maniera più serena”.