Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / palermo / Notizie
Palermo, il club sui murales imbrattati: “Per gente come voi nessun futuro: siete estinti e non lo sapete”
venerdì 24 giugno 2022, 19:21Notizie
di Marcello Scuderi
per Tuttopalermo.net

Palermo, il club sui murales imbrattati: “Per gente come voi nessun futuro: siete estinti e non lo sapete”...

Su TuttoPalermo.net abbiamo già anticipato l'ignobile atto di alcuni esseri, che volutamente non citiamo come tifosi, che hanno deciso di imbrattare i murales che da circa una settimana abbellivano le inferriate del Renzo Barbera. Queste opere di street-art sono state vandalizzate scrivendoci sopra, da quanto si percepisce, i nomi di alcuni tifosi rosanero prematuramente scomparsi, si pensava ci fosse dietro la tifoseria organizzata che tuttavia ha subito smentito qualsiasi correlazione: gli artefici non fanno parte degli Ultras. La società ha scritto un comunicato sui social in cui ha preso una netta presa di posizione: "Ci sono voluti tre anni di lavoro, tra permessi, progettazione, ostacoli della pandemia e organizzazione generale. E ci sono voluti pochi secondi per rovinare tutto. C'è qualcuno in questa città che vorrebbe che le cose non cambiassero mai, ed esercita la sua missione con il ricatto, la prevaricazione violenta e criminale, il vandalismo e un'attività militante votata alla distruzione del bello e del buono. La gente di Palermo ha già dimostrato a queste persone che per loro non c'è futuro, e che il futuro invece lo costruiamo noi sognatori. Noi che abbiamo tutti lo stesso sguardo del bambino dipinto ieri da Rosk, con i nostri colori sulle guance. Noi che non smetteremo mai di dire a questi falliti che Palermo e il Palermo siamo noi. E che per loro non c'è speranza: siete già estinti, e non lo sapete".
A parer nostro anche coloro di cui questi vandali hanno scritto i nomi sui murales, da lassù, si staranno vergognando per questo gesto ignobile, siamo sicuri che loro avrebbero voluto per il Palermo solo il meglio e che in questo meglio, gesti così vergognosi, non sono contemplati.