Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / parma / Interviste
LIVE! Kalma: "Mi aspetto partecipazione. Prezzi popolari? Filosofia diversa, stiamo investendo"
martedì 19 ottobre 2021 11:22Interviste
di Rocco Azzali
per Parmalive.com

LIVE! Kalma: "Mi aspetto partecipazione. Prezzi popolari? Filosofia diversa, stiamo investendo"

11.22 - Si chiude la conferenza.

E riguardo il tema stadio, a che punto siamo?
"Come ormai sapete, la giunta si è espressa in maniera positiva riguardo il progetto relativo allo stadio, e di questo siamo molto felici. Uno stadio è un progetto molto complicato, ci sono tanti aspetti da valutare, ma sta andando velocemente. Se mi posso permettere, come nuovo parmigiano di adozione, io vado molto fiero per come sta venendo gestito il processo. In altre città, e non faccio nomi, ci sono sempre complicazioni. Qui, invece, c’è chiarezza e sono molto colpito di come Comune e Servizi stiano gestendo tutto il progetto. Sarà complicato, certo, ma saremo contenti di quello che verrà".

Ci saranno convenzioni particolari per certe fasce di età?
"Certamente, le info a riguardo verranno tutte diffuse. Quelloo di cui vado molto fiero sono le agevolazioni per gli Under14 e gli Under18, al fine di ampliare la possibilità di assistere alle partite anche alle famiglie. Anche in curva ci saranno delle convenzioni: questa è una scelta filosofica chiave e centrale per la nostra strategia. Così come abbiamo incentrato una campagna acquisti su giocatori giovani, in modo simile vogliamo 'far crescere' con noi anche i nostri supporters".

In questo momento avvertite una certa distanza con la piazza? Parma è comunque una realtà distante dalla mentalità di metropoli, pensate forse andrebbero fatti discorsi per una città più "raccolta"?
"Gli unici motivi che ci possono far sentire i tifosi lontani sono legati al distanziamento del Covid. Noi vogliamo regalare tante soddisfazioni ai nostri tifosi e per questo stiamo investendo tanto. Una piccola magari mira al risparmio, ma la gente vuole tornare ad essere un grande club per l’orgoglio della città, a riprendere il posto che merita. 'Nuovo inizio', che è ancora socio di minoranza, ha fatto un lavoro mai fatto prima nel mondo, ma l’obiettivo era quello di salvare il club. Ora siamo in una nuova fase e quindi abbiamo ripensato a una serie di cose, io sento solo tifosi contenti di quello che stiamo portando avanti insieme".

Nella partita di domenica i tifosi hanno esposto uno striscione che chiedeva prezzi popolari tutto l'anno. Pensate di aver soddisfatto queste richieste del pubblico?
"Siamo chiari: a nessuno piace 'pagare', a nessuno piace un aumento dei prezzi. Noi abbiamo stabilito i prezzi già da quest'estate. Io sono arrivato ad aprile ed abbiamo lavorato tanto per pianificare questa stagione e quelle a venire, ed i prezzi sono stati uno dei temi affrontati. Stiamo progettando un contesto molto ampio, parliamo di un piano decennale, in questa maniera riusciamo a fare tante cose che, invece, pianificando solo anno per anno, non saremmo in grado di poter fare e nemmeno ipotizzare. Tutto quello che avete visto finora è figlio di un progetto a lungo termine, così come il discorso stadio e l'organizzazione del club. Abbiamo comunque confrontato i prezzi delle altre squadre, così come l'anno passato, ed abbiamo convenuto nella scelta di cifre ragionevoli. Poi qui apro una parentesi: c'è chi pensa che dopo una retrocessione non sia normale fare prezzi più alti rispetto l'anno precedente, ma questa è una filosofia diversa. Questo ragionamento lo si può fare con le attività commerciali: se le cose vanno male, i prezzi si abbassano. Noi crediamo che il rapporto tra i tifosi ed il club non è un rapporto come quello tra una marca ed un consumatore. Noi vogliamo creare un legame diverso con i nostri supporters, che ci stanno vicini sia che le cose vadano bene sia che vadano male. Noi stiamo investendo tanto nello stadio e di questo tutti ne sono molto felici: per questo abbiamo pensato di poter chiedere ai tifosi qualcosa in più. Se siano prezzi popolari, questo non lo so dire. I nostri prezzi sono posizionati in un range che a noi appare giusto. Questa dev'essere la filosofia comune: anche noi siamo retrocessi, così come i tifosi, ma non per questo stiamo risparmiando".

Una domanda sulla squadra: l'obiettivo resta sempre la promozione, nonostante quest'inizio poco convincente?
"Parlo da tifoso: non sono soddisfatto e penso che nessuno lo sia. Ma io mi occupo di altro, la parte sportiva non mi compete. Dopodiché credo che, anzi, ne sono convinto, che ce la faremo. Sarà una sfida difficile, ma l'obiettivo resta sempre lo stesso".

Che risposta vi attendete da parte dei tifosi per questa campagna abbonamenti? Con il ritardo di tempistiche, partendo da ottobre, e con la squadra che sta facendo fatica.
"Io spero che ci sarà una svolta dal punto di vista del campo, ma assicuro che i tifosi non vedevano l’ora arrivasse questo momento. Una parte della tifoseria sappiamo che si farà influenzare dall’andamento della squadra, ma, per come ho visto i tifosi a Parma, qui c'è sempre stata tantissima partecipazione, anche rispetto le altre città. Anche nelle serie inferiori si sono visti grandi numeri. Io ho una buona speranza".

Kalma, secondo lei quando arriveremo a rivedere il pubblico al 100% presente negli stadi?
"Non saprei dirlo, come prospettiva, a mio avviso, non nel breve. Ad ora ci sono tante richieste sul tavolo del governo, ma per ora siamo al 75%. Sarà un ritorno alla normalità un passettino alla volta, ma non prima di dicembre secondo me rivedremo la capienza senza limitazioni".

Spazio alle domande dei giornalisti presenti.

Parla il responsabile al servizio biglietteria della società, Corrado Sani: "È un piacere rivedere la gente allo stadio. Quello che posso dire a livello logistico è che l'unico 'problema', se così lo possiamo chiamare, era legato al discorso della fidelity card: per comodità e per evitare problemi con l’Agenzia delle Entrate, l'abbonamento viene caricato su questa fidelity, acquistabile sul portale 'Ticketone', dove verrà rilasciato un supporto provvisorio, con il quale si potrà poi ritirare l'abbonamento vero e proprio, e che, nel frattempo, si utilizzerà per accedere allo stadio, in attesa che arrivi la tessera definitiva. Sono state allestite tre postazioni al coordinamento per evitare gli assembramenti, ma per chi ha un pc o la carta di credito sarà semplice. Il discorso, invece, legato al diritto di prelazione dell'abbonamento che i tifosi avevano rispetto al posto occupato allo stadio nell'anno precedente quest'anno non si è potuto concederlo a causa delle limitazioni della capienza dello stadio, che, ad ora, con il 75% dei posti, non è possibile rispettare la precedente numerazione".

Prende la parola il Managing Director-Corporate del club, Jaap Kalma: “Ci è voluto un po’, ma è importante essere qui oggi. È un bel momento, ora possiamo dire di tornare alla normalità, nonostante abbiamo già riaperto da tempo al pubblico negli stadi, ora possiamo davvero tornare a vivere la partita insieme. È stato un anno e mezzo duro dal punto di vista economico e sociale, anche riguardo il calcio. Oggi, insieme, stiamo allestendo uno spettacolo unico, ma non solo per i giocatori in campo. Il calcio è una cosa che si crea tra pubblico e giocatori e senza i tifosi non è la stessa cosa. Questo passo è fondamentale per me, per il club e per il presidente Krause, tra l'altro, è la sua prima campagna abbonamenti, nonostante lui sia qui da oltre un anno, solo da poco può vivere lo stadio con normalità, con il pubblico. Negli ultimi mesi di pandemia abbiamo lavorato molto per riaprire in modo sicuro. I controlli sono complicati, ma vogliamo seguire tutto come si deve, siamo un club responsabile. Non ci sono più code, nonostante tutti questi controlli, quasi come era prima che arrivasse il Covid, senza intoppi particolari. Siamo andati avanti con sicurezza ed efficienza per vivere di nuovo la partita, come si deve. Lo slogan della campagna abbonamenti è 'Giochiam con voi': abbiamo preso in prestito un coro della curva perché loro sono il 12º uomo ed insieme costruiremo qualcosa di unico: noi, club e pubblico".

11.00 - A breve si terrà nella sala stampa del Tardini la conferenza di presentazione della campagna abbonamenti per la stagione 2020/21, "Giochiam con voi", che sarà presentata dal Director Managing Corporate della società, Jaap Kalma, ed il responsabile al servizio biglietteria, Corrado Sani. Rimanete collegati per essere aggiornati in tempo reale riguardo le novità sui tesseramenti di cui i tifosi potranno usufruire per seguire la squadra nelle partite di casa del campionato di Serie B in corso.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000