Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / parma / News
La prossima la B più dura dal 2006: il Parma non può permettersi di sbagliareTUTTOmercatoWEB.com
lunedì 23 maggio 2022, 18:36News
di Niccolò Pasta
per Parmalive.com

La prossima la B più dura dal 2006: il Parma non può permettersi di sbagliare

La prossima rischia di essere una delle Serie B più dure di sempre. È vero, praticamente ogni estate leggiamo queste parole, ma mai come la prossima, la cadetteria sembra essere livellata e con tante squadre storiche italiane alla caccia della riscossa. Erano più di quindici anni che non si vedevano ai blocchi di partenza squadre di questo tipo, dal 2006-2007 con Juventus, Napoli e Genoa presenti e che vennero promosse a fine anno.

LEGGI ANCHE: Angelozzi: "La prossima B? Mi viene da piangere"

Le deluse dalla A e le solite sorprese: per il Parma zero margine di errore
Le retrocesse Genoa e Cagliari, ancor più di un Venezia che sarà comunque tra le squadre candidate a salire, non vorranno sostare più di una stagione in Serie B, e forti di un paracadute da 25 milioni potrebbero avere una grande forza a livello di mercato. E ai sardi e ai liguri andrà aggiunta la delusa della finale playoff, tra Monza e Pisa, oltre alle già eliminate Benevento, Brescia e il Frosinone che nemmeno ha preso parte alla post season. Oltre a queste squadre ci sarà da attendere la solita "sorpresa" della Serie B, che potrebbe arrivare anche dalle neopromosse, come il Modena o il Palermo, dovesse tornare in cadetteria. Per questo motivo il Parma non potrà permettersi di sbagliare, perché con un campionato con questi nomi una partenza negativa potrebbe compromettere sin dall'inizio tutta la stagione.