Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / parma / I fatti del giorno
Rivoluzione in panchina. La sosta del campionato di B porta con sé un poker di novitàTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 20 settembre 2022, 00:34I fatti del giorno
di Luca Bargellini

Rivoluzione in panchina. La sosta del campionato di B porta con sé un poker di novità

Sono bastate poche ore dopo il via alla sosta del campionato di Serie B per veder iniziare una girandola sulle panchine. Sono infatti ben quattro le società che hanno deciso di sfruttare lo stop al torneo per approntare i primi correttivi.

Il primo club a ufficializzare l'esonero del proprio tecnico è il Perugia che saluta dopo pochi mesi dal suo arrivo Fabrizio Castori per far spazio, a meno di clamorose novità, a Silvio Baldini che torna a giocarsi le proprie carte in cadetteria dopo il sorprendente addio al Palermo consumato nel mese di luglio.

Dall'Umbria alla Toscana, dove il Pisa ultimo ha, invece, deciso di esonerare Rolando Maran per fare spazio al ritorno di Luca D'Angelo, ovvero il tecnico che ha portato lo scorso giugno i nerazzurri ad un passo dalla Serie A.

Infine spazio a Benevento e Como. I sanniti ancora non hanno dato comunicazioni ufficiali ma con il ko di venerdì contro il Brescia è praticamente certo l'addio con Fabio Caserta. Al suo posto ecco la prima avventura italiana per Fabio Cannavaro.
Sul Lago di Como, con Giacomo Gattuso fermo già da alcune settimane, manca solo l'ufficialità per lo sbarco di Moreno Longo con un contratto fino al 2024.