Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / perugia / News
Un successo per l'iniziativa "Una giornata da campione: sport e disabilità"
sabato 19 novembre 2022, 16:30News
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net

Un successo per l'iniziativa "Una giornata da campione: sport e disabilità"

Si è svolta ad Umbertide, nella scuola elementare “Giuseppe Di Vittorio”, la prima delle sei tappe del progetto, patrocinato dalla Fispic, "Una giornata da campione: sport e disabilità". All'incontro hanno preso parte 137 bambini delle classi terze e quarte, Mirco Diarena, delegato della Fispic per la regione Umbria, e Michele Milli, campione della squadra Nazionale Fispic, 5° classificato ai Campionati Europei a squadre di judo (Cagliari 2022).

Dopo aver ascoltato la storia personale del campione paralimpico umbro, gli alunni hanno rivolto molte domande all'atleta della Nazionale chiedendo come fosse possibile che un ragazzo non vedente potesse praticare uno sport da combattimento. Milli ha risposto che il judo, nello specifico, si può praticare quasi alla pari con i normodotati, perché si svolge a contatto diretto afferrando l'avversario o l'aggressore e in questo modo, anche non vedendo l'altro, è possibile percepire i suoi spostamenti e i suoi attacchi.

Successivamente il delegato regionale Diarena ha spiegato che anche per le altre discipline Fispic, ad esempio Showdown, Torball, Goalball, Scacchi, Blind tennis e Calcio a 5 si sono trovati degli accorgimenti in grado da permettere anche ai ragazzi con disabilità visive di giocare e divertirsi insieme agli altri. 

I ragazzi, dopo aver ascoltato con pazienza, sono però voluti passare ai fatti sfidando e mettendo a dura prova il campione di judo. Milli ha dovuto sfidare almeno 20 mini avversari pronti a mettere al tappeto la forte cintura nera. Un allenamento divertente per il judoka umbro, anche in preparazione dell'imminente Gran Prix di inizio dicembre a Follonica.  

L'iniziativa è terminata con la distribuzione del materiale informativo della Fispic e di una targa ricordo per l'istituto “Di Vittorio”, che si è mostrato particolarmente sensibile al tema della disabilità e dello sport, inteso come momento di aggregazione dove poter progredire tutti insieme indipendentemente dal punto di partenza.