Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / perugia / Primo Piano
Ore importanti per la cessione del Perugia Calcio, ma per Santopadre c'è qualcosa da chiarire...
martedì 25 giugno 2024, 17:20Primo Piano
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net
fonte Antonello Menconi

Ore importanti per la cessione del Perugia Calcio, ma per Santopadre c'è qualcosa da chiarire...

Sono ore intense ed importanti per la cessione del Perugia Calcio dopo la nuova offerta di Claudio Sciurpa a nome della cordata che rappresenta, Un'offerta contenuta nell'ultima Pec inviata dal gruppo di imprenditori al patron Massimiliano Santopadre che - secondo quanto è emerso - conterrebbe questa volta (a differenza di quella inoltrata lo scorso 19 giugno) un'offerta complessiva di sei milioni e mezzo di euro comprensivi dei debiti, con l'ok alla fornitura dello sponsor tecnico Frankie Garage per un triennio e alla gestione per lo stesso periodo da parte di Santopadre dell'Academy giovanile seppur in questo caso a fronte di una sorta di "affitto" alla nuova società. In verità, la proposta dell'imprenditore castiglionese amministratore delegato di Vitakraft Italia è stata ritenuta adeguata come base su cui trattare. Insieme a Sciurpa si sono esposti sinora come soci nella cordata pronta a rilevare il club attualmente nelle mani di Massimiliano Santopadre, gli imprenditori Claudio Antonini e Mauro Ricci. Il problema vero è però un altro.

Santopadre - come del resto aveva evidenziato ad Umbria Tv il suo legale Fabio Dominici - chiede precise garanzie economiche immediate ed anche future (essendo poi responsabile di un eventuale fallimento del club - secondo la legge - anche dopo la cessione del club). Il nocciolo quindi è questo: se a fornire le garanzie sarà lo stesso Sciurpa, conoscendone serietà e solidità, allora la trattativa può davvero decollare, ma, se altrimenti queste garanzie dovessero essere fornite da altri soggetti che fanno parte della cordata al momento in qualità di consulenti, allora tutto diventerà più difficile. Considerando peraltro che - secondo quanto sarebbe emerso e qui emergerebbero le sue incertezze - sarebbe stato anche uno di questi consulenti a farsi avanti direttamente con lo stesso Santopadre.