Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / pescara / Primo Piano
Pescara sconfitto ma non ridimensionato: il Delfino vuole tornare grande
lunedì 28 novembre 2022, 21:30Primo Piano
di Redazione TuttoPescaraCalcio
per Tuttopescaracalcio.com

Pescara sconfitto ma non ridimensionato: il Delfino vuole tornare grande

Il Pescara ha fallito la partita più attesa, quella più importante della stagione. I tifosi avevano risposto in gran numero, stadio pieno come non si vedeva dai tempi della Serie A, ma in campo si è vista alla fine una sola squadra. Il Catanzaro ha vinto e con merito. Prova di forza perfetta da parte della squadra di Vivarini, solida in tutti i reparti, battagliera e cinica. Alla fine i tre punti vanno all'abruzzese Vivarini e il Pescara esce a bocca asciutta ma non ridimensionata.

Vedendo il risultato e come è maturato, il Pescara sembra non essere sceso nemmeno in campo. In realtà lo ha fatto, ma ha giocato in confusione, non perchè Colombo non l'aveva preparata bene, ma perchè il Catanzaro non ha fatto giocare il Delfino mostrando grande maturità e tutte le caratteristiche della grande squadra. Se finora il Catanzaro non ha mai perso un motivo c'è e il Pescara lo ha ben capito.

Ma aver perso questa partita così importante non ridimensiona il Pescara che ha fatto un altro passo in avanti verso il processo di maturità. Proprio il Catanzaro in questo è un esempio lampante. I calabresi sono anni che inseguono la B senza riuscirci. Ogni stagione hanno mancato le partite più importanti, non sono stati continui cadendo sul più bello. Il Catanzaro ha imparato dagli errori commessi e sta rimediando in questa stagione nella quale la squadra di Vivarini si sta confermando una schiacciasassi.

Quel processo che il Catanzaro aveva iniziato anni fa lo sta iniziando ora il Pescara. Squadra che ha voglia di stupire e di raggiungere la Serie B, consapevole dei propri mezzi ma anche del fatto che la strada da fare è ancora tanta. E' una sconfitta che fa male, ma può starci in un processo di crescita come quello del Delfino che vuole tornare grande e questi passaggi non servono altro che a maturare.