Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / pordenone / Esclusive TP
Lo Zoom di M. Mazzarella: "Sfida tra due ex mie squadre. Ma il Pordenone è la squadra della mia città..."
mercoledì 30 novembre 2022, 08:15Esclusive TP
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com

Lo Zoom di M. Mazzarella: "Sfida tra due ex mie squadre. Ma il Pordenone è la squadra della mia città..."...

Come avevo promesso eccoci ritrovati alla 15^ di Campionato e possiamo fare un primo bilancio della squadra di mister Di Carlo. I Ramarri sono primi in classifica con 30 punti; la squadra, come avevo riferito ad inizio di Campionato, ha dimostrato in questa prima parte di avere una struttura solida in difesa e a centrocampo e anche se non c'è un bomber da 20 gol all'anno, non possiamo certo parlare di sterilità offensiva avendo realizzato come numero di gol complessivi 27 secondo solo  con uno in meno del Vicenza (28). La squadra ha la miglior difesa del Campionato con soli solo 8 gol al passivo. La classifica è molto corta in quanto a 3 punti dai Ramarri vi sono ben 3 squadre (Renate, Lecco e FeralpiSalò) e a 26 punti la squadra che ritengo più pericolosa per il Pordenone ossia il L.R. Vicenza. Sarà una battaglia fino alla fine del Campionato ma se i presupposti sono questi dobbiamo salvaguardare il tesoretto di punti di vantaggio accumolati fino ad oggi. La prossima partita è in programma oggi contro la Pro Patria, mia ex squadra, per la quale sono stato orgoglioso di indossare la maglia a strisce e nonostante un brutto infortunio subito in quell'annata (con me in rosa anche Stefano Tacconi, diventato in futuro portiere della Juventus, col quale eravamo inseparabili). E' chiaro però che la maglia del Pordenone e della mia città che ho indossato ha un valore superiore e quindi spero nella vittoria dei Ramarri contro "le tigri" (così vengono chiamati così i giocatori della Pro Patria) di Busto Arsizio.

Alla prossima.

Avv. Maurizio Mazzarella