Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Pordenone Calcio, Mazzarella: "Cinque finali di Champions League!"
giovedì 23 marzo 2023, 08:41In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

Pordenone Calcio, Mazzarella: "Cinque finali di Champions League!"

“D’ora in poi i ramarri devono pensare di essere in Champions League. Ogni partita a partire da quella di lunedì al Tognon con la Pro Sesto per proseguire con quelle a Busto Arsizio con la Pro Patria, di nuovo in casa con la Pro Vercelli, al Menti con il Vicenza sino all’ultima della stagione regolare ancora al Tognon con l’Albinoleffe deve essere affrontata come se fosse la finale. Solo così potranno soddisfare le ambizioni di Mauro Lovisa e le speranze di tutto il popolo neroverde!”.

Sono parole di Maurizio Mazzarella che crede ancora nella possibilità che il Pordenone terzo a quota 55 possa annullare nelle cinque giornate che mancano al termine della stagione regolare il distacco dalla Feralpisalò che guida la classifica a quota 61 e dalla Pro Sesto che occupa il secondo posto a quota 57. Che il cuore dell’avvocato sia sempre stato tinto di neroverde è cosa ben nota, ma il suo è pure un giudizio da ex giocatore, direttore sportivo e in alcune situazioni d’emergenza pure allenatore dei ramarri. Sa quello che dice e bisogna quindi credergli se afferma che il Pordenone è ancora in corsa per il primato sempre ammesso che ritrovi la condizione e la determinazione della parte centrale del girone di andata quando riuscì a guadagnarsi il primo posto e accumulare sino a cinque punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici. Il momento d’oro di Burrai e compagni terminò proprio in occasione del match di andata con la Pro Sesto che li fermò sul 2-2 al Breda alla quindicesima giornata lo scorso 30 novembre. Poi pareggiarono 2-2 anche al Teghil di Lignano con la Pro Patria, furono sconfitti 0-2 a Vercelli, pareggiarono ancora (2-2) al Teghil con il Vicenza e nel turno successivo sul rettangolo dell’Albinoleffe (1-1). Sarebbe quindi fantastico se invertissero la tendenza al ribasso proprio in occasione della gara di ritorno con la Pro Sesto per poi mettere nel mirino la Feralpisalò. La Pro Sesto sin qui ha segnato 57 gol, due più del Pordenone e ne ha subiti 43, ben sette meno dei ramarri. Arriverà al Tognon con alle spalle tre pareggi: 1-1 con il Trento, 0-0 a Padova e 0-0 pure con il Renate. Il miglior goleador è Bruschi che con undici gol divide il secondo posto della classifica marcatori assieme a Manconi dell’Albinoleffe alle spalle di Ferrari del Vicenza. I migliori marcatori del Pordenone sono Candellone con 8 centri e Dubickas con 7.

A spingere i ramarri verso la rimonta sono stati ieri anche i tifosi più affezionati che hanno partecipato all’aperitivo di primavera organizzato ieri pomeriggio dallo sponsor Izi-Work. Lo faranno di certo anche tutti coloro che accederanno lunedì sera al Tognon e saranno parecchi visto che già ieri erano stati venduti quasi mille biglietti. La prevendita è attiva e tutte le informazioni al riguardo sono disponibili sul sito pordenonecalcio.com contattabile pure inviando una email a biglietteriaordenonecalcio.com.