Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / roma / Editoriale
Alla Juve il primo trofeo, alla Fiorentina l'attaccante. Rinnovi in casa Inter, corsa contro il tempo in casa Milan. Milik si sblocca e il Verona piazza un doppio colpoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 21 gennaio 2021 09:14Editoriale
di Luca Marchetti

Alla Juve il primo trofeo, alla Fiorentina l'attaccante. Rinnovi in casa Inter, corsa contro il tempo...

Vince la Juve il primo trofeo stagionale, con il dramma (sportivo, s'intende) di Insigne che fallisce il calcio di rigore che, chissà, avrebbe potuto regalare al Napoli un finale diverso. Esulta la Juve, esulta Pirlo. Che si riprende subito la ribalta dopo la sconfitta pesante di domenica sera e contemporaneamente cerca di ristabilire quell'ordine che questa stagione ha (finora) scompaginato. Non sappiamo che ripercussioni avrà questa partita sul mercato. Forse nulla, ma anche se generalmente di mercato parliamo, non potevamo non partire dalla prima sfida dentro o fuori della stagione.

Ora la Juve potrà concentrarsi sulle sue esigenze tecniche in questi ultimi giorni di mercato. La ricerca della punta non è una necessità assoluta ma se ci sarà l'opportunità Paratici proverà a coglierla. Di sicuro Reggio Emilia non è stato il teatro dell'incontro con il Sassuolo per Scamacca, per lo meno non ieri. La Juventus ha dimostrato di poter reggere, seppur con fatica, con una rosa di qualità ma che forse con qualche elemento in più porrebbe al riparo Pirlo da ulteriori difficoltà.

Il Napoli anche non chiederà molto al mercato. Il nodo più importante è Milik e qui sembra davvero che la conclusione della trattativa con il Marsiglia sia agli sgoccioli. L'ultimo ostacolo, quello delle pendenze del polacco con la società, dovrebbe essere superato visto che il presidente De Laurentiis sembra più morbido rispetto a quest'estate.

La Fiorentina intanto si prepara ad abbracciare Kokorin, dallo Spartak Mosca. Operazione definita per circa 4 milioni di euro più bonus, da sistemare solo alcune pendenze tra giocatore e Spartak. Superata la concorrenza di Felipe, altro profilo che la Fiorentina poteva prendere in prestito ma ha scelto di fare un'operazione anche per il futuro a titolo definitivo.

Passi in avanti invece in casa Inter per il futuro. Non parliamo di giocatori qui, anzi parliamo di giocatori ma non di nuovi giocatori. Si è parlato soprattutto di rinnovi. Sono arrivati in sede infatti gli agenti di Lautaro Martinez. Incontro durato circa un paio d'ore, incontro programmata da tempo ma che il Covid aveva di fatto rimandato. Non è arrivata la firma, ma le parti si sono trovate d'accordo sulla volontà di rimanere e di rinnovare (e adeguare) il contratto, al netto delle pretendenti che Lautaro ha avuto (Barcellona) e che magari avrà anche il futuro. E' chiaro che la situazione economica attuale e nello specifico quella della società nerazzurra non accelera i tempi. Ma la volontà c'è. L'altro giocatore di cui si è parlato è Bastoni. Anche lui deve rinnovare, anche per lui la voglia di rimanere nella squadra nerazzurra c'è e anche per lui l'Inter è pronta a scrivere. Più facile per le cifre, certamente più basse che quelle di Lautaro. Quindi in teoria potremmo dire più avanti.

Il Milan spera di poter chiudere definitivamente l'affare Tomori per farlo arrivare a Milano il più presto possibile, così da fargli fare le visite mediche subito in una corsa contro il tempo per mettere il giocatore a disposizione di Pioli per l'Atalanta. Si sta limando la cifra del diritto di riscatto che il Milan spera di abbassare a meno di 30 mln. E il Milan continua a lavorare anche per Junior Firpo del Barcellona: c'è da convincere soprattutto il giocatore, al di là dell'aspetto tecnico, per una questione famigliare perché è diventato papà da poco e non vorrebbe spostarsi da con la famiglia ora. Preferirebbe valutare a giugno le varie soluzioni tra cui anche il Napoli, che lo intriga.
La Roma ha vissuto delle ore complicate. Il pasticcio delle sostituzioni ha generato già le prime conseguenze. E Paulo Fonseca è confermato sulla panchina ma è chiaro che buona parte della fiducia di nuovo accordata dipenderà dalla reazione della squadra nella partita contro la Spezia in campionato. Fronte mercato: nelle scorse ore un nuovo tentativo per arrivare a Reynolds visti i buoni rapporti con il Dallas. La Juventus è avanti perché ha accordo col giocatore, ai giallorossi servirebbe più tempo e questo gioca a favore dei bianconeri (in sinergia con il Benevento). La Roma non si arrende
Il Verona sta preparando un doppio colpo. Nelle prossime ore verrà definita l'operazione Sturaro con il Genoa, e è in fase molto avanzata la chiacchierata con l'Udinese per Kevin Lasagna. L'intesa tra le parti è molto vicina, sulla base di 9.5 milioni di euro più uno di bonus legato alla qualificazione del Verona alla prossima Europa League. Il giocatore firmerà un contratto di 4 anni e mezzo.

Prima di lasciar partire Lasagna, l'Udinese vorrebbe però prima trovare un sostituto. Oltre a Eder e Pellé (non convintissimo) si aggiunge anche Diaw del Pordenone che piace anche a Torino e Monza.

La Lazio dopo l'infortunio di Luiz Felipe pensa ancora a Papastathopoulos che ha risolto in suo contratto con l'Arsenal. Ma al greco pensa ancora anche il Genoa, anche se è stato presentato Onguene. A Parma è arrivato Conti e Cutrone torna ad essere un'opzione per l'attacco se il Wolverhamptons decidesse di prendere un altro attaccante (si parla di Willian José). Intanto è arrivato in città il terzino sinistro Zagaritis (2001) dal Panathinaikos. Momentaneamente in standby la trattativa per arrivare a Franco Vazquez, dopo i contatti delle scorse ore con il Siviglia: le parti restano momentaneamente in attesa. Avanza anche la trattativa per Todibo del Barcellona (ora al Benfica). Altri nomi per il secondo difensore: Fazio, Juan e Musacchio. Il Toro insiste per Lerager del Genoa, richiesta specifica di Nicola.

A Cagliari la proposta del West Ham per Simeone non convince ma si pensa sempre a Simone Zaza, in uscita dal Torino, in caso di partenza di un attaccante. Piccini dovrebbe tornare presto al Valencia: Atalanta e gli spagnoli stanno sistemando i dettagli.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000