Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / roma / Altre Notizie
Panatta sulla Roma: "Mou è un paraguru. Ha trasmesso lo spirito giusto alla squadra"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 25 maggio 2022, 17:19Altre Notizie
di Pietro Lazzerini

Panatta sulla Roma: "Mou è un paraguru. Ha trasmesso lo spirito giusto alla squadra"

Adriano Panatta, storico campione di tennis nonché grande tifoso della Roma, ha affidato a Tuttosport un pensiero in vista della finale di Conference League che si giocherà questa sera a Tirana tra i giallorossi e il Feyenoord: "Lo sport non è solo lo scudetto, e non soltanto la coppa dalle grandi orecchie a sventola. Lo sport è misurarsi con quello che si ha per migliorare un domani. Una finale con il Feyenoord, ben venga. Deve essere un onore. Chiamatela pure come vi pare questa Coppa, ma la Roma, la mia Roma, ha interpretato bene questo spirito. E io sono contento. Se poi dovessero vincere, lo sarò anche di più. Ma per quello mi affido a Mourinho, che mi sta in grande simpatia. E magari a lui non piace neanche troppo stare in simpatia a qualcuno, però, che volete farci. Ha il volto del tecnico del futuro, quello che di tutto si occupa e tutto tiene sotto controllo. Contratti, spese, squadra, staff, medici. Anche gli arbitri, cui non ha risparmiato polemiche. Alcune forse poteva evitarle, direte, ma Mou svolge un compito, e certe cose le fa, e le dice, all’interno di questo ruolo. E poi, ci ha messo poco a essere romano. Ci sa fare. È entrato nella parte e nel cuore di una città che vive della sua storia, della presenza del Papa, e del suo dna così particolare. Mourinho sembra trovarcisi magnificamente. È un guru, autentico. Uno che ha risposte da dare. Qualche volta un guru un po’ furbetto. Un paraguru, come diciamo dalle nostre parti".