Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Avversario
Feyenoord, Jahanbakhsh: "La Roma è cambiata, ma in ogni caso mi aspetto un avversario difficile e complicato come sempre"TUTTO mercato WEB
© foto di Insidefoto/Image Sport
mercoledì 21 febbraio 2024, 21:00Avversario
di Andrea Gonini
per Vocegiallorossa.it

Feyenoord, Jahanbakhsh: "La Roma è cambiata, ma in ogni caso mi aspetto un avversario difficile e complicato come sempre"

Alla vigilia di Roma-Feyenoord, ha parlato in conferenza stampa Alireza Jahanbakhsh. Di seguito le sue dichiarazioni:

Quali sono le differenze tra la Roma dello scorso anno e la Roma di quest'anno?
"È vero siamo stati qui spesso negli ultimi anni, due volte abbiamo giocato contro la Lazio e l'anno scorso contro la Roma. Le differenze sono molte: c'è un nuovo allenatore e un nuovo modo di giocare. L'anno scorso giocava con la difesa a 5, concedeva poco e giocava in modo meno offensivo ma era molto solida. Quest'anno gioca a 4, cerca di impostare e costruire da dietro e anche la mentalità è cambiata. In ogni caso è un avversario difficile. La gara d'andata è stata equilibrata, mi aspetto un avversario difficile e complicato come sempre".

Sei stato via per qualche tempo per la Coppa d'Asia, hai seguito da lontano l'andamento della tua squadra?
"Sì, ho cercato di guardare il più possibile. La squadra ha fatto molto bene in campionato e ha conquistato la qualificazione in Coppa d'Olanda. È chiaro che da calciatore vuoi sempre cercare di aiutare la squadra, sono contento di essere tornato. In un certo senso è stato un peccato allontanarmi, abbiamo un'ottima squadra e un buon gruppo, ma non potevo rinunciare agli impegni con la Nazionale".

Hai il contratto in scadenza a fine stagione, hai già parlato con il club?
"Per il momento voglio solo godermi il mio periodo al Feyenoord, concentrarmi sulla partita di domani e poi vedremo cosa riserverà il futuro".