Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Editoriale
Soldi a parte, cosa serve per tornare a vincereTUTTO mercato WEB
mercoledì 15 maggio 2024, 17:40Editoriale
di Alessandro Carducci
per Vocegiallorossa.it
fonte L'editoriale di Alessandro Carducci

Soldi a parte, cosa serve per tornare a vincere

La stagione è quasi finita e si può fare un piccolo bilancio. Daniele De Rossi ha provato a reggere su tutti i fronti, senza riuscirci, complice anche un calendario maledetto che ha concentrato tutti gli impegni più complicati nello stesso periodo. Una sfortuna che ha rappresentato un ostacolo troppo grande per questa Roma.

LA DIMENSIONE DELLA ROMA – Attualmente, la dimensione dei giallorossi è questa: in campionato è sesta e negli ultimi due anni è arrivata sesta, nel 2021 settima, nel 2020 quinta e nel 2019 ancora sesta. Prima ancora, i risultati erano decisamente migliori ma mancavano le milanesi, entrambe arrivate dietro negli anni precedenti. La Roma, quindi, è attualmente da sesto posto in campionato. Questo dice la storia di questa stagione e degli ultimi campionati. Questo significa che la Roma è destinata ad arrivare sempre sesta? Ovviamente no.

IL MODELLO BAYER – De Rossi ha citato poco tempo fa il modello Bayer, che ha stritolato quest’anno la Bundesliga e che sfiderà l’Atalanta nella finale di Europa League. Un club che non ha un gran blasone, potendo contare su una Bundesliga e una Coppa UEFA e che, guarda caso, lo scorso anno arrivò sesto. Lo scorso calciomercato è stato finanziato soprattutto dalla cessione di Diaby all’Aston Villa di Monchi per circa 55 milioni di euro. La differenza tra acquisti e cessioni è stata di circa 10 milioni, a testimonianza che, con idee e calciatori funzionali al progetto, si possono fare ottime cose.

STABILITÀ - Xabi Alonso e Thiago Motta sono al secondo anno nello stesso club e sono entrambi esplosi in questa stagione (l’anno scorso il Bologna arrivò nono). Anche Edin Terzić, finalista di Champions con il Borussia Dortmund, è al timone dal 2022 (oltre a metà stagione nel campionato 2020-21).
In generale, la Roma negli ultimi anni ha fagocitato allenatori con una voracità notevole, senza riuscire a creare importani cicli puriennali, con Garcia e Mourinho a durare più di tutti negli ultimi 15 anni. Il club capitolino ha bisogno di trovare stabilità sia nelle figure dirigenziali, sia nell’allenatore. Tornando in Italia, Simone Inzaghi allena l’Inter da tre anni, Pioli addirittura da cinque (arrivando, guarda un po’, sesto il primo anno), prima di vincere lo scudetto alla sua terza stagione. Occorrono stabilità, una seria programmazione, idee chiare e precise. E allora, solo allora, si potranno ottenere risultati importanti pur senza risorse stratosferiche.