HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » roma » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

Roma, da Zaniolo a Dzeko: quando i rinnovi sono i nuovi acquisti

18.08.2019 07:00 di Dario Marchetti    articolo letto 2404 volte
Roma, da Zaniolo a Dzeko: quando i rinnovi sono i nuovi acquisti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
“I rinnovi verranno discussi in un secondo momento” aveva detto Petrachi nel giorno della sua presentazione. Lasciando intendere che con la chiusura del mercato si sarebbe messo al tavolo a discutere con tutti quei giocatori con un contratto da ritoccare. I piani, però, non sempre vengono rispettati. Anzi, spesso devono essere stravolti e così è stato. Negli ultimi giorni sono arrivati, nell’ordine, i rinnovi di Zaniolo, Ünder e Dzeko. Il prossimo sulla lista sarà Lorenzo Pellegrini, fresco papà della piccola Camilla, ma per il 7 giallorosso questa volta si aspetterà veramente l’autunno per sistemare l’ingaggio.
STRATEGIA - Cosa ha costretto a cambiare i piani di Petrachi è ben noto. Dopo gli acquisti di Pau Lopez, Spinazzola, Diawara, Mancini e Veretout, la Roma ha vissuto un periodo di stallo. Le trattative in uscita, vedi Schick, Defrel e Olsen, procedono a rilento. Questo si riflette inevitabilmente sugli investimenti in entrata. Meno cessioni, meno soldi e dunque meno acquisti. Se a questo uniamo l’impossibilità di arrivare a Icardi o Higuain e l’imprescindibilità di Dzeko per Fonseca, ecco che nasce il rinnovo del bosniaco quando tutti lo davano ormai all’Inter. Contratto fino al 2022 e la Roma ha il suo attaccante in casa per la gioia di tecnico, società, tifosi e calciatore. Già, perché lo stesso 9 giallorosso, nonostante le voci di mercato, non sembrava vivere la situazione da separato in casa. Tutt’altro. A precedere il prolungamento del contratto di Dzeko, però, ci sono stati i rinnovi di Zaniolo prima e Under poi. Entrambi giovani e attenzionati da tanti club in Italia e in Europa. “Mai pensato di lasciare il club” ha detto il 22 giallorosso che ora guadagna quasi 2 milioni a stagione. Impossibile quindi, per equilibri di spogliatoio, non rinnovare anche al turco. Calciatori sui quali la Roma punta per la ripartenza. Due frecce pronte a servire Dzeko e in attesa che il mercato regali comunque un centrale di difesa e un terzino. Al resto hanno pensato i prolungamenti di contratto perché come ha detto Perotti dopo l'amichevole vinta ad Arezzo: "I rinnovi ci hanno fatto bene".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Roma

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510