Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Roma, il primo bilancio: Dybala è quasi Re di Roma. Ma altri big devono ancora ingranareTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 20 settembre 2022, 14:00Serie A
di Marco Conterio

Roma, il primo bilancio: Dybala è quasi Re di Roma. Ma altri big devono ancora ingranare

Un inizio stellare dopo il grandissimo entusiasmo scaturito dal mercato, poi un crollo inatteso contro l'Udinese, la sconfitta in Europa e l'ultima nello scontro diretto ad alti livelli con l'Atalanta. Tanti alti ma qualche basso nella stagione della Roma di José Mourinho, comunque in piena zona Champions e a tre punti dopo due giornate in Europa. Tra i big, Dybala show, ancora in rodaggio Zaniolo tra stop e recuperi, Pellegrini deve solo ritrovare lo smalto e la continuità dei giorni migliori.

Il migliore - Paulo Dybala
Quattro gol e due assist, come a voler mandare un messaggio alla Juventus che non ha creduto in lui, come a voler ringraziare dando cuore e anima subito la Roma che lo ha eletto a suo nuovo Re. L'accoglienza estiva, all'Eur, è quella riservata a pochi eletti. Un'emozione bellissima, come quelle che la Joya sta già regalando a ogni tocco di palla in giallorosso.

La delusione - Leonardo Spinazzola
Non proprio delusioni cocenti, nessuna di loro. Non Nicolò Zaniolo, non Lorenzo Pellegrini, non Leonardo Spinazzola. Però da questri tre leader c'è sicuramente da attendersi qualcosa di diverso sia a livello di qualità che di spirito nei momenti di profonda difficoltà. Per rialzarsi bastano pochi minuti, non serve neanche un'inversione a U. Però che arrivi presto.

La rivelazione - Mert Celik
Anche in questo caso, la Roma ha fatto un mercato di così tante garanzie e certezze, che trovare una rivelazione in stagione non è facile. Una può essere Celik, preso dal Lille e che ora dopo il ko di Rick Karsdorp dovrà prendere e mantenere a lungo i galloni da titolare. Ha iniziato bene la sua avventura: colpo sottovalutato, il turco ha esperienza e qualità.