Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / salernitana / News
Salernitana, vietato fallire: Castori studia le mosseTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
martedì 21 settembre 2021 10:00News
di TS Redazione
per Tuttosalernitana.com
fonte La Città

Salernitana, vietato fallire: Castori studia le mosse

Rialzare la testa anche se è tanta la delusione per la sconfitta immeritata incassata con l’Atalanta all’Arechi. Un ko che brucia, arrivato dopo una grande prestazione, miglior risposta possibile alla settimana di polemiche post debacle di Torino, culminate nei primi sospetti sulla permanenza di Castori al timone della nave granata. "Finalmente ho rivisto la mia squadra" è stato il messaggio lanciato dal tecnico di Tolentino nel post-partita e ribadito nuovamente alla sua truppa alla ripresa degli allenamenti al Centro Sportivo Mary Rosy. Un punto di partenza importante, essenziale per provare a centrare domani pomeriggio con l’Hellas Verona la prima vittoria in serie A che sposterebbe i nuvoloni neri addensatisi pericolosamente sulla testa del trainer granata. Occorre una svolta sotto la voce dei risultati, per lanciare un sussulto d’orgoglio e lasciare quell’ultimo posto in classifica che stride con le ambizioni del club e mette spalle al muro Castori. Ragion per cui, la seconda sfida consecutiva all’Arechi porta con sé il cartello del “Vietato fallire”.

Tastando il polso e le condizioni fisiche della squadra dopo il grande dispendio di energie con l’Atalanta. Si andrà verosimilmente verso la possibilità di intervenire con un cambio in ogni reparto, inserendo forze fresche ma allo stesso tempo dando continuità alla formazione che sabato ha imbrigliato per 75 minuti la Dea prima della zampata decisiva di Zapata. In difesa, davanti a Belec, verrà monitorato Gagliolo, uscito malconcio nel secondo tempo della sfida con gli orobici per un fastidio alla coscia sinistra. Se dovessero arrivare risposte positive dall’ex Parma, si andrà verso la riconferma del terzetto completato da Strandberg e Gyomber. Altrimenti, spazio a Bogdan nel ruolo di centrale. Sulle fasce, Kechrida ha impressionato sulla corsia destra e viaggia verso la riconferma. Ha fatto bene anche Ranieri ma, le fatiche accusate nel cuore del secondo tempo, potrebbero favorire il rilancio di Jaroszynski.

A centrocampo, sia per Mamadou che per Lassana Coulibaly, tra i migliori nella sfida con l’Atalanta, campeggiano i segni delle stanchezza. Castori potrebbe optare per una staffetta, sacrificando almeno inizialmente Lassana, inserendo dal primo minuto capitan Di Tacchio. Tanto dipenderà anche delle condizioni di Franck Ribery: il francese ha illuminato nel primo tempo e spera in una nuova chance dal primo minuto. In caso di eventuale stop precauzionale, sarà Obi a raccogliere il testimone del numero sette. Valutazioni in corso anche in attacco. Gondo, al debutto stagionale, ha ripagato la fiducia di Castori con una prova gagliarda ma potrebbe riposare visto il gran dispendio di energie. Bonazzoli scalpita e viaggia verso il ritorno nello starting-eleven. Chi sarà il suo compagno di reparto? Djuric si è dimostrato prezioso per fisicità e lavoro sporco, dettando legge contro il roccioso Demiral. Castori però ha sempre tra le mani la carta Simy, subentrato nel cuore della ripresa proprio al posto del gigante di Tuzla sabato scorso e voglioso di centrare il suo primo gol in granata. Dubbi che Castori inizierà a sciogliere a partire da questo pomeriggio, senza accogliere buone notizie dall’infermeria.

Anzi, l’ottimismo paventato nella conferenza pre-Atalanta per Leonardo Capezzi verrà spazzato via nei prossimi giorni. Il mediano aspetta solo il via libera dello staff medico per intervenire chirurgicamente e risolvere il problema al menisco del ginocchio destro accusato durante la sosta. Si era inizialmente scelto di perseguire la strada della terapia conservativa, prima del brusco cambio di rotta. Per il mediano ex Sampdoria lo stop è quantificato in 40 giorni, con riabilitazione e successiva fase di riatletizzazione che costringerà la Salernitana a rinunciare al suo centrocampista fino a novembre. Ancora out Ruggeri, pare che il ritorno in campo è programmato dopo la sosta per le nazionali di inizio ottobre, mentre Veseli spera di strappare una convocazione per il match di mercoledì, seppur l’albanese sia a corto di condizione dopo lo stop di circa due mesi.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000