Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / salernitana / News
De Sanctis difende il suo lavoro: "7 a titolo definitivo, siamo già più forti dell'anno scorso"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
domenica 7 agosto 2022, 18:00News
di Gaetano Ferraiuolo
per Tuttosalernitana.com

De Sanctis difende il suo lavoro: "7 a titolo definitivo, siamo già più forti dell'anno scorso"

“Fino a questo momento è stato fatto un buon lavoro da parte del club, partivamo da una situazione che imponeva di rivedere la rosa in larga scala. Non si possono trascurare gli otto acquisti che sono stati fatti, sette a titolo definitivo. Sono stati investiti, tra costi di cartellino e di commissione, più di 20 milioni di euro e abbiamo preso calciatori giovani, di prospettiva e di sicura affidabilità per il presente. Lovato, Pirola, Bonazzoli, Bradaric, Sambia, Botheim, Valencia e Kastanos sono elementi di spessore, è un lavoro che vale tantissimo ma che non abbiamo ancora completato. Il ritardo non mi preoccupa, la Salernitana ha un obiettivo ed è quello di consolidare la squadra all’interno del campionato di serie A. Negli anni vorremmo diventare un modello da seguire, tipo quello dell’Atalanta o del Villareal. Questo passaggio non si può fare nell’arco di una estate, siamo alla fase iniziale del nostro progetto. E’ ovvio che arriveranno altri tasselli, ma non bisogna affatto sottovalutare quanto fatto fino ad ora. Sono stato chiarissimo con voi, con i tifosi e ho condiviso la mia idea con proprietà e staff tecnico. Non si può barattare la fugace e immediata felicità con l’obiettivo di questa società. Noi vogliamo essere giudicati per i risultati che faremo alla fine della stagione. Fino alla chiusura del mercato estivo giocheremo 4 gare di campionato, dal due settembre altre 11. A gennaio avremo ancora possibilità di intervenire. Se aspettare adesso l’opportunità giusta per essere più competitivi è una esigenza, noi siamo pronti a muoverci in questa direzione. E’ questo il messaggio che deve passare. Ora non siamo al completo, ma è una situazione momentanea. Credo profondamente che la proprietà, il gruppo di lavoro della direzione sportiva e lo staff tecnico meritino l’appoggio dell’ambiente. Noi puntiamo a profili medio-alti che hanno bisogno di tempo per convincersi. Io aspetto, non sono pervaso dall’ansia. Ad ora siamo già più forti dell’anno scorso”. Questo il discorso introduttivo in conferenza stampa del direttore sportivo Morgan De Sanctis, parole che hanno diviso tifosi e opinione pubblica.