Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / News
Allegri...e basta! Il falso storico, i favori arbitrali a tinte bianconere e il grave silenzio di chi lo intervistaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 20 marzo 2023, 14:00News
di Gaetano Ferraiuolo
per Tuttosalernitana.com

Allegri...e basta! Il falso storico, i favori arbitrali a tinte bianconere e il grave silenzio di chi lo intervista

In un contesto di normalità, un allenatore che guida una squadra penalizzata di 15 punti per illeciti e che vince una partita con un gol palesemente irregolare dovrebbe manifestare un pizzico di sportività in più. Siamo in Italia, però, e non ci meraviglia che lo strapagato Massimiliano Allegri, alla guida di una rosa che poteva competere per la vetta della classifica, giustifichi l'enorme ritardo dalla capolista Napoli con un episodio del tutto ininfluente verificatosi diversi mesi fa. Non c'è intervista in cui il mister o i tesserati bianconeri non facciano riferimento all'oramai famosissimo Juventus-Salernitana, quando fu giustamente annullato un gol a Milik a tempo praticamente scaduto. E' piuttosto grave che nessuno degli interlocutori ricordi al trainer bianconero che a quell'episodio controverso non ci saremmo mai arrivati se, due minuti prima, il signor Marcenaro non avesse regalato un rigore ai padroni di casa consentendo loro di agguantare il 2-2. Senza dimenticare che manca un rigore alla Salernitana per fallo evidente su Piatek e un'espulsione a Bremer che, poi, nella ripresa segnerà la rete dell'1-2.

Da questi giornalisti e opinionisti di livello nazionale, pagati anche attraverso i tantissimi abbonamenti tv sottoscritti a Salerno e provincia, c'aspetteremmo un minimo di memoria storica e di preparazione in più sull'argomento e non il solito silenzio-assenso quando parla chi guida una big del calcio italiano. A tutto c'è un limite, signor Allegri. Dopo Spalletti, un altro tecnico di fama internazionale si imbatte in una caduta di stile che fa storcere il naso ai tifosi granata. Quelli che sono rappresentati da un presidente che investe soldi e fa tutto alla luce del sole e nella correttezza, tanto per intenderci. E la Juventus che si lamenta per torti arbitrali è l'ossimoro e il paradosso per antonomasia. Allegri, e basta!