Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / News
LIVE TS - Avanti Bersagliera Night: fischi per il sindaco Napoli che ha promesso collaborazione col club per migliorare l'ArechiTUTTO mercato WEB
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
giovedì 1 giugno 2023, 22:35News
di Lorenzo Portanova
per Tuttosalernitana.com

LIVE TS - Avanti Bersagliera Night: fischi per il sindaco Napoli che ha promesso collaborazione col club per migliorare l'Arechi

È iniziato alle 20:00 circa l'evento "Avanti Bersagliera Night" a Piazza della Concordia, presentatore Speaker Uccio con un aiutante di prestigio, l'amministratore delegato della Salernitana Maurizio Milan. Il primo a salire sul palco è il componente della Salernitana eSport Emiliano Di Gianni, che per il secondo anno consecutivo è arrivato nelle top four del campionato di eSerieA. Dopo di lui sale sul palco la Salernitana For Special. 

20:40 - Tocca alle selezioni giovanili: l'Under 12 di mister Iannone, l'Under 11 di mister Barletta, l'Under 17 femminile di Ceruso, l'Under 15 femminile di mister Saggese, l'Under 12 femminile di Palo, la prima squadra femminile di mister Turco, l'Under 17 di mister De Santis, l'Under 16 di mister Landi, l'Under 15 di mister Cerrato e l'Under 14 di mister Di Giacomo. 

20:42 - Sul palco il responsabile del settore giovanile Stefano Colantuono: "Alcune squadre bene, alcune meno bene. Il lavoro è in continua evoluzione. Ringraziamo il presidente perchè ha costruito alcune squadre anche forti, sono stati fatti investimenti e sono contento. Ovunque siamo andati, gli organizzatori dei tornei ci hanno fatto i complimenti per l'educazione. È forse la vittoria più grande. I ragazzi di Salerno si sono dimostrati all'altezza. Sono convinto che l'anno prossimo faremo grandi cose".

20:48 - Dopo un video celebrativo sulla storia della Salernitana, si esibisce il cantante originario di Capaccio Napoleone.

21:00 - Ecco il tormentone "This girl", sale il coro dedicato a Boulaye Dia.

21:01 - Sale sul palco il presidente Danilo Iervolino: "Un anno bello, intenso in cui Salerno non è più solo conosciuta come una delle città più belle al mondo. Comincia ad essere conosciuta anche per il calcio, un bel calcio. Facciamo le cose per bene. Sono presidente della Salernitana da un anno e mezzo, quel 31 dicembre ero in montagna e mi convinsi che era la cosa giusta da fare. Già il giorno dopo capii che c'era un'energia e un potenziale enorme. Lo scorso anno è stato bellissimo, in cui abbiamo raggiunto una meritatissima e storica salvezza. Quest'anno è stato diverso, di costruzione. Devo dire grazie a tante persone, anche a mister Nicola e al direttore Sabatini. Questo è però l'anno di Sousa e De Sanctis. Il mister ha dato gioia, entusiasmo, gioco, energia, fraseggio e risultati. Un applauso gigantesco al nostro allenatore. È la squadra di un direttore sportivo che ha fatto un lavoro straordinario, è la squadra di Ribery. Pensavano fosse venuto a svernare ma ha dato un contributo generoso e straordinario. Una squadra fatta di giocatori di proprietà, abbiamo fatto tanti investimenti. Inizio difficile con la sconfitta con la Roma e il pareggio di Udine poi una delle partite più belle del campionato, quella con la Lazio, che partita!! Se la sono gustati in molti. Ci sono stati poi alti e bassi, sono sempre stato dalla patte dei tifosi, le critiche aiutato a crescere, sono arrivate ma mai violente. La squadra ha cambiato approccio e poi è arrivato Sousa, abbiamo fatto un campionato incredibile. Quell'8-2 a Bergamo non mi è sceso giù poi sapete come è finita quando sono venuti a Salerno. È bastato un gol al 95'. È il bello del calcio. Prossimo campionato? Sarà una Salernitana forte, saremo attenti al mercato, vogliamo puntare sempre sui giovani, competitiva e bella che se la deve giocare a testa alta con tutti e in tutti gli stadi. Le cose si costruiscono un po' alla volta, la filosofia però deve essere chiara. Deve essere la squadra del territorio, un hub di trasferimento dei sani valori. Deve essere attrattiva con la propria academy. Si deve lasciar amare e coccolare dal proprio pubblico e deve farlo giocando bene e cogliendo risultati"

21:12 - Continua Iervolino: "Voglio che Salerno diventi una sport city, dobbiamo però iniziare dallo stadio. Lì dobbiamo fare tutti uno sforzo. Non sono polemico, ho apprezzato il Comune che vuole ristrutturare lo stadio. Chiedo più velocità, chiedo che venga aperto l'altro pezzo della Curva, chiedo che vengano ammodernati i tornelli. Lo avremmo fatto noi se ce lo avessero permesso, in modo che non si facciano più quelle file. Lo stadio deve essere sicuro e accogliente. Non può piovere in uno stadio di Serie A. Se vogliamo crescere, dobbiamo far diventare Salerno una grande Sport City".

21:15 - Iervolino: "Ringrazio infine tutti componenti del club, il team manager, il segretario, i professori Sica e Fimmanò. gli scounting fino al magazziniere e infine grazie ai tifosi. La Salernitana è grande perchè ci sono i propri tifosi".

21:17 - Sul palco salgono i calciatori della Salernitana. Non c'è Dia che ha mandato un messaggio dalla Francia, dove si è operato martedì, chiuso con un "Forza Salernitana".

21:18 - Parla il capitano Mazzocchi: "Tante emozioni, il calcio è un grande mezzo di comunicazione, che serve per portare in alto il nome di questa città. Chi indossa questa maglia deve buttare il cuore oltre l'ostacolo. La vita vera è là fuori dove ci sono problemi. Col calcio noi possiamo portare un po' di gioia, un sorriso in un momento particolare. La fascia? Ti responsabilizza, sono contento di indossarla e di cercare di rendere felice queste persone e questa piazza meravigliosa". Mazzocchi quindi si trasforma in capo ultras, lanciando i cori come nel post-gara con l'Udinese. "Ringrazio il presidente e la società. Negli ultimi due anni sono stati fatti investimenti importanti e scelte valide. La nostra forza è legata a loro e ai tifosi, un abbraccio grande"

21:22 - Tocca a Candreva: "Venire a Salerno è stata la scelta migliore per me. Pochi hanno l'amore che ha questa gente per la propria squadra. Grazie per il sostegno che ci hanno dato per tutto l'anno. Siete il nostro dodicesimo uomo e contiamo su di voi. Gol con l'Atalanta? Quando sono arrivato qui volevo segnare sotto la Sud. La rivincita del ritorno dopo una gara d'andata non alla nostra altezza, dovevamo riscattarci, è andata bene e sono contento. Abbiamo fatto una buona stagione e ci godiamo questo entusiasmo".

21:25 - Parola a Ochoa: "Abbiamo una tifoseria bellissima, in una città bellissima con gente gentilissima. Siamo contenti di aver raggiunto l'obiettivo ma dobbiamo continuare così. Grazie a tutti".

21:27 - Parla il Bernardo Silva della Salernitana, Grigoris Kastanos: "Non ci sono parole sulla tifoseria granata. Bernardo Silva? Mi fa piacere che il nostro allenatore ha parlato bene di me, io devo solo cercare di dare sempre il massimo".

21:29 - Tocca al mister Paulo Sousa: "Vi invito ad applaudire tutta la squadra, sono stati bravissimi e ci hanno portato grandissime emozioni. Ringrazio per il vostro affetto, per come ci hanno accolto all'Arechi e per strada. Vi voglio bene, tutto ciò che date è importante per i calciatori. Siete straordinari. Nella nostra vita professionale, può capitare di passare momenti difficili, possono arrivare nella prossima stagione. Con il vostro amore per questo club, vi chiedo di essere sempre presenti e di aiutarci a oltrepassarli, così come nella vita. Ciò che vedrete sempre è onestà nel lavoro, voglia di vincere e onorarvi in tutti i campi d'Italia per rendervi felici. Insieme saremo fortissimi".

21:32 - Vengono ora presentate le due maglie ufficiali per la prossima stagione (qui un'anteprima)

21:35 - Ecco il ds De Sanctis: "Ringrazio tutti, vorrei partire dalle persone che stanno fuori dalla squadra e che sono invisibili: i magazzinieri, lo staff medico e l'ufficio stampa. Voglio poi ringraziare il gruppo dei calciatori, che ha superato con responsabilità i momenti difficili. Ringrazio il mister e il suo staff tecnico, il presidente e soprattutto il popolo granata. Io col mio staff ho cercato di inculcare a tutti la passione e la dedizione per poter soddisfare il popolo granata. A Salerno ci sono stato pochissimo, quando ero giovanissimo ricordo una partita quando ero al Pescara. Vincevamo 1-0 e ho subito gol sotto la curva Nord da Pisano. Stando per terra sentii la terra vibrare, mi porto dentro ancora quell'episodio. Aver vissuto di nuovo quelle vibrazioni mi rende orgoglioso"

21:41 - Sul palco sale Lady Iervolino: "Sono come i tifosi, canto e ballo insieme a loro. Insieme a voi sto imparando tante cose, non sapevo si potesse donare e soprattutto ricevere tanto amore. Voi lo fate ogni giorno, mi avete iniziato ad una nuova passione che non conoscevo. Grazie per le emozioni che mi fanno vivere i calciatori, ma con patimento. Chiedo di vincere a Cremona. Grazie ai tifosi, vivere certe emozioni insieme a voi è ancora più bello e grazie a mio marito che mi ha regalato un sogno". Risponde il marito Iervolino: "Quando siamo a casa a vedere la Salernitana, appena andiamo in vantaggio si gira e mi dice ' vedi che devi fare'. È diventata la prima tifosa della Salernitana, ci mette passione e impegno".

21:45 - Iervolino riprende la parola: "Siamo tra le prime squadre a dare linfa alle nazionali. Sono formidabili quelli che giocano e anche quelli che giocano di meno. I veri campioni sanno dare il massimo quando vanno in campo ma anche quando non ci entrano".

21:47 - L'avvocato Fimmanò sale sul palco: "La presidentessa ha preso di mira la squadra che ci precede, che è quello a cui dicono che dovremmo ispirarci, il Sassuolo. Vediamo se domenica ci fanno diventare già come loro, prendendolo. La cosa più emozionante è seguire questa squadra con tutti, non avrei mai pensato che un giorno sarei stato chiamato 'pisciauolo', che è una delle cose più belle". Parte quindi il tormentone 'Freed From Desire' col coro 'che ci posso fare se puzzo di pesce'.

21:51 - Ecco il sindaco Napoli, fischiato: "Il fischio è democratico. Sono in ritardo perchè sono stato impegnato fino a poco fa per rendere possibile questa serata. Siamo felici, insieme alla Regione, di aver organizzato questa serata. Voi siete i protagonisti della serata, un pubblico meraviglioso, forte e vigoroso. Ringrazio questo cuore granata, ringrazio la Salernitana per quanto ha fatto. Ha tenuto alto il proprio standard contro tutte le squadre. Il nostro tifo è di esempio per tutti, leale, bello, limpido. Insieme alla Salernitana faremo in modo che anche lo stadio sia all'altezza di questa squadra e di questa dirigenza".

21:55 - Inizia lo show di Mietta, a cui viene donata la maglia della Salernitana col numero dieci, che subito indossa.

22:11 - Ora tocca a Gianluca Grignani, che sale sul palco con la sciarpa. "Mi hanno detto che la Salernitana ha la tifoseria più bella d'Italia, io ci credo"

22.36 - Termina il concerto di Gianluca Grignani, ora in onda un video celebrativo della stagione che si sta chiudendo.

22.40 - Ora il tormentone 'Freed From Desire', sale il coro dei tifosi della Salernitana: "Che ci posso fare se puzzo di pesce".

22:46 - Con alcuni tormentoni come "Urlando contro il Cielo" di Libague, la serata volge al termine. Vengono salutati anche il team comunicazione, amministrazione e marketing. 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da TuttoSalernitana.com (@tuttosalernitanaofficial)