Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 10 marzoTUTTO mercato WEB
© foto di © DANIELE MASCOLO
sabato 11 marzo 2023, 01:00Serie A
di Giacomo Iacobellis

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 10 marzo

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
LA JUVE GUARDA IN ARGENTINA PER RINFORZARE LE FASCE. INTER, SI RIFLETTE SU INZAGHI: JURIC O THIAGO MOTTA SE SUNING DECIDE DI CAMBIARE ALLENATORE. MILAN NUOVAMENTE OTTIMISTA PER IL RINNOVO DI LEAO: COS'È CAMBIATO. IL PSG PREPARA L'ASSALTO A OSIMHEN, DUE OBIETTIVI PER L'ATTACCO DEL TORINO

La Juventus sta seguendo Valentin Barco, giovane terzino sinistro del Boca Juniors. Il laterale classe 2004 già nel giro della prima squadra, scrive TuttoJuve.com, piace al club bianconero che ci sta facendo più di un pensierino in vista della prossima estate in virtù di un contratto scadenza dicembre 2024 e, soprattutto, di una clausola risolutoria da circa 10 milioni di euro.

L'Inter sta riflettendo sul futuro di Simone Inzaghi: il tecnico piacentino gode della fiducia della società, ma per lui sarà decisivo il finale di stagione. Secondo quanto scrive Repubblica sul proprio sito, il club nerazzurro potrebbe affidarsi a un tecnico emergente come Ivan Juric o Thiago Motta in caso di addio con l'attuale guida tecnica.

Secondo quanto raccolto da TMW, ci sono due clamorose novità per il rinnovo di Rafael Leao con il Milan. La prima, ed è un cambio di marcia probabilmente dovuto al passaggio del turno in Champions League, è che i rossoneri sono disposti a pagare la salatissima multa che deve allo Sporting. Fino a due giorni fa non c'era la possibilità, ma il maxi incasso contro il Tottenham unito al passaggio del turno - e a un altro maxi incasso per San Siro, quindi - ha fatto cambiare idea. Leao deve pagare con il Lille (responsabile in solido) una multa da 19,5 milioni e la possibilità di estinguere il proprio debito, per cui ora c'è un pignoramento di un quinto dello stipendio, può essere un incentivo molto interessante per il portoghese. Sulla questione stipendio non ci sarebbero grossi problemi. Perché la forbice è abbastanza ridotta, il Milan vuole proporre fra i 6 e i 6,5, mentre Leao ne chiederebbe 7. Insomma, magari con dei bonus oppure a metà strada potrebbe arrivare un accordo di massima. I rossoneri vogliono ovviamente mantenere la clausola da 150 milioni oppure eliminarla, anche se negli ultimi mesi Leao stava chiedendo di abbassare la clausola intorno ai 70 milioni, cosa che è considerata assolutamente non accettabile. Ed ecco che qui le cose possono cambiare. La seconda clamorosa novità è che Leao non ha ancora dato segnali né da una parte, né dall'altra. Era vero che nel corso dei mesi la sua intenzione era quella di rimanere al Milan, ma adesso che ha ottenuto (quasi) tutto quello che voleva, ora potrebbe chiedere qualcosa in più. È un condizionale, perché può anche accettare la corte rossonera, ma al momento non ha fatto sapere niente a nessuno, né all'entourage, né al Milan. I rossoneri sono ottimisti perché pagare la multa è un passo davvero in avanti. Ora la palla tocca a Leao che può firmare oppure no, ma resta da capire qual è la sua intenzione.

Milan e Real Madrid si siederanno presto attorno a un tavolo per discutere del futuro di Brahim Diaz. Il club rossonero vuole acquistare il 10 spagnolo e ha una opzione fissata a 22 milioni di euro. Al contempo, i blancos potranno controriscattarlo per 27 milioni di euro. C'è quindi bisogno di un confronto perché, scrive La Gazzetta dello Sport, l'intenzione della società meneghina è quella di trattenerlo mentre in casa Real Madrid le idee non sono così chiare.

Sergino Dest lascerà il Milan a fine stagione. Lo scrive La Gazzetta dello Sport, secondo la quale il terzino statunitense al termine di questa stagione tornerà al Barcellona, club con cui ha altri due anni di contratto. Situazione diversa per Yacine Adli: il trequartista francese classe 2000 ha altri tre anni di contratto e per lui in estate si valuterà la migliore soluzione in prestito.

Il Milan per la prossima stagione andrà alla ricerca di un nuovo terzino destro. E nel mirino, scrive La Gazzetta dello Sport, c'è sempre Dario Osorio, 19enne cileno dell'Universidad de Chile. Il calciatore classe 2004 è stato cercato con insistenza già a gennaio e l'interesse per le sue prestazioni non s'è mai sopito.

Dopo l'eliminazione, ecco la rivoluzione. Luis Campos, ds del PSG, avrebbe già avviato i primi contatti con alcuni dei giocatori che vorrebbe portare a Parigi la prossima estate e nell'elenco di nomi figurano anche un paio di big della Serie A. Stando a L'Equipe, oltre a Milan Skriniar, che arriverà a parametro zero, c'è in programma un assalto a Victor Osimhen del Napoli, per cui il club parigino avrebbe pronta un'offerta da 150 milioni. Vi abbiamo già raccontato del summit avvenuto nelle scorse settimane per il calciatore .


Doppio obiettivo per l'attacco del Torino: M’Bala Nzola dello Spezia è una idea di vecchio corso e in caso di retrocessione il club ligure avrebbe strumenti ben più limitati per cercare di tenere su il prezzo del centravanti angolano. Secondo Tuttosport può tornare d'attualità anche il nome di Artem Dovbyk, goleador del Dnipro, una delle stelle della nazionale ucraina. E qui il pericolo più grande può arrivare in primo luogo dalla Premier, ma anche dalla Bundesliga.

ICARDI HA CONVINTO IL GALATASARAY, PRONTA L'OFFERTA AL PSG. TOTTENHAM E CHELSEA SULLE ORME DI POCHETTINO, PISTA TURCA PER FIRMINO. HAZARD, DESTINO SEGNATO: A FINE STAGIONE L'ADDIO AL REAL MADRID

Nove gol e sei assist in dodici partite di campionato. Mauro Icardi ci ha messo poco per diventare il nuovo idolo dei tifosi del Galatasaray e il club di Istanbul proverà a confermarlo nella rosa anche nella prossima stagione. Secondo le informazioni riportate da Sabah, è pronta un'offerta di 10-15 milioni per convincere il Paris Saint-Germain a cedere a titolo definitivo l'ex attaccante dell'Inter.

Il PSG ha messo nel mirino Harry Maguire. Secondo quanto riportato dal Sun, il difensore del Manchester United lascerà Old Trafford in estate e il club francese è deciso a puntare su di lui, mettendo sul piatto oltre 56,5 milioni di euro più uno stipendio da oltre 226mila euro a settimana. C'era già un accordo per il trasferimento a gennaio, ma il tempo si è esaurito e quindi la proprietà qatariota ci riproverà in estate.

Non c'è solo il Tottenham su Mauricio Pochettino. Secondo quanto riportato da talkSPORT, qualora volessero un ritorno agli Spurs del tecnico argentino, i dirigenti dovrebbero muoversi in fretta perché anche il Chelsea sta pensando a lui in caso di esonero di Potter. Tuttavia l'allenatore ha fatto sapere che accetterebbe l'offerta di Levy, ma il club di Londra monitora anche Rodgers per il dopo Conte.

Roberto Firmino lascerà il Liverpool alla fine della stagione ed ha attirato l'attenzione della MLS e dell'Al Nassr di Cristiano Ronaldo. Secondo CaughtOffside.com, l'Atlanta United aveva già pensato al brasiliano prima però di acquistare un altro giocatore, mentre i sauditi spingono maggiormente. Occhio anche a Galatasaray, Inter e Atletico Madrid, che rimangono sulle sue tracce, anche perché è improbabile che voglia trasferirsi in Medio Oriente.

Eden Hazard cerca quasi disperatamente una via d'uscita dalla "gabbia d'oro" del Real Madrid. Il fantasista belga è tra i giocatori meno utilizzati da Carlo Ancelotti, anche se ha ancora un anno di contratto con il club campione d'Europa in carica. In estate, nel caso non si raggiunga un accordo sulla risoluzione del contratto, i Blancos proveranno a cedere l'ex belga; tanti club potrebbero essere interessati, soprattutto in Turchia, anche se lo stipendio percepito dall'ex Chelsea sembra essere un ostacolo.