Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Ternana, Capozucca: "Lucchesi ricorda Bastoni. Distefano e Favasuli giocatori di livello"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
venerdì 1 marzo 2024, 00:04Serie B
di Daniel Uccellieri

Ternana, Capozucca: "Lucchesi ricorda Bastoni. Distefano e Favasuli giocatori di livello"

Stefano Capozucca, direttore sportivo della Ternana, intervistato da Firenzeviola.it, parla così dei 5 giocatori della Fiorentina che sono in prestito al club umbro:

Direttore, partiamo da Lorenzo Lucchesi. Per lui un po’ di panchina all’inizio ma da quando si è preso la titolarità non l’ha più mollata.
“All’inizio ha avuto un problema muscolare che ne ha ritardato inserimento in squadra. Da quando però entrò a Modena non è più uscito, facendo sempre delle buone prestazioni. Secondo me è un giocatore destinato a vestire la maglia viola”.


A Firenze c’è già chi, in maniera un po’ prematura, lo paragona a Bastoni, forse perché la posizione è la stessa, forse perché lo ricorda un po’ esteticamente.
“È verso, sono giocatori con caratteristiche simili. Ad oggi dire che lui è il nuovo Bastoni è un po’ prematuro, però ha delle qualità che sono similari al difensore dell’Inter”.

Anche su Distefano e Favasuli, che pur non hanno avuto un minutaggio importante come Lucchesi, mister Breda conta molto?
“Non è vero, entrambi hanno fatto oltre venti presenze e Distefano ha pure segnato quattro reti, risultando determinate in certe partite. Sono giocatori di buon livello, così come gli ultimi arrivati a gennaio Lorenzo Amatucci e Christian Dalle Mura”.

Com’è nata la trattativa per questi ultimi due?

“Noi abbiamo un buonissimo rapporto con la Fiorentina, in particolare modo il rapporto personale con Daniele Pradè, che più che un collega definirei amico fraterno, e con il responsabile del settore giovanile viola Valentino Angeloni, che è stato anche un mio giocatore ai tempi del Varese. Si è creato un canale di preferenza facilitato proprio da questo rapporto di conoscenza di lunga data. La Fiorentina si fida di dare i giocatori a noi perché sa che li facciamo giocare e noi ci fidiamo dei calciatori che ci da la Fiorentina. Amatucci e Dalle Mura sono stati, come detto, gli ultimi ad arrivare e devo dire che si sono integrati benissimo”.