Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / serie c / Interviste TC
INTERVISTA TC - Fontana: "Alessandria, finalmente la B dopo tanti bocconi amari"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 25 giugno 2021 16:00Interviste TC
di Raffaella Bon
per Tuttoc.com

INTERVISTA TC - Fontana: "Alessandria, finalmente la B dopo tanti bocconi amari"

L'allenatore Gaetano Fontana è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com per un commento sui temi caldi della Serie C:

Cosa pensa dei gironi orizzontali?
"Sicuramente un vantaggio per le squadre che devono affrontare le trasferte lunghe e per chi ha minore disponibilità economica. Si limitano i costi di gestione. Resta sempre un torneo affascinante. Questa spaccatura netta fa un po' specie in questo momento ma credo anche sia necessario vista la situazione economica in ogni settore della nostra vita". 

Il suo futuro?
"Sono in attesa di qualcosa di appetibile. C'è stato qualche contatto con alcune società, qualche sondaggio e alcune chiacchierate. Al momento nulal si è concretizzato per una serie di motivi. Le mie ultime esperienze sono state occasioni colte al volo perché volevo stare in campo, a discapito di quello che poteva essere la progettualità tecnica. E ne ho pagato anche le conseguenze. Cercherò di ponderare la scelta, che potrà risultare positiva o negativa in base ai risultati. Ma cercherò le garanzie opportune per fare un lavoro certosino, per il quale occorre del tempo. Non sono uno che vivacchia di settimana in settimana, non credo a quel tipo di lavoro. E non credo serva neanche alle società". 

L'Alessandria ha conquistato la B.
"Finalmente ci è riuscita dopo tanti anni. Ci provava da tanto tempo e ha dovuto ingoiare dei bocconi amari, vedendosi sfuggire la promozione per un nonnulla. Ho avuto la fortuna di viverci due anni, anche da protagonista, perché si era costruita una squadra che poteva lottare per i vertici. C'era entusiasmo, voglia, partecipazione. La città è piemontese ma per tifo, per sostegno, è paragonabile a una piazza del Sud. C'è partecipazione, al "Moccagatta" i tifosi si fanno sentire. Ho visto lo stadio rinnovato, spero di tornarci presto". 

Cosa è successo al Padova?
"Sinceramente non saprei. Ha avuto un match ball durante il campionato, credo che la partirà clou sia stata quella di Trieste. Non facendo punti ha complicato il cammino finale. Poi resta il rammarico che, pur essendo arrivati primi, in compartecipazione con il Perugia, non sia riuscito ad andare in B. Si sono dovuto preparare per questo mini torneo che comporta un dispendio fisico e mentale notevole. È riuscito ad arrivare fino in fondo, disputandolo nel migliore dei modi, ma è rimasto vittima della lotteria dei rigori. Questa è la legge del calcio. Il mio cuore era diviso in due, avendo giocato in tutte e due le piazze, avrei ovviamente preferito fossero promosse entrambe. Ha vinto chi ha avuto la capacità di saper sfruttare tutto, rigori inclusi". 

C'è un valzer di direttori sportivi al momento.
"È vero, a memoria non ricordo un cambiamento così cospicuo prima di una sessione di mercato. È significativo perché ci sono dei direttori sportivi che hanno fatto un ottimo lavoro e hanno avuto l'opportunità di fare il salto di categoria. Mi viene in mente Giacchetta, che dopo il bel lavoro fatto con l'Albinoleffe ha ricevuto la chiamata dalla Cremonese. Anche Obbedio ha fatto un ottimo lavoro. Ci tengo poi a menzionare il lavoro del Matelica e del suo ds Micciola, ma anche quello di Martone alla Casertana. Sono stati fatti due ottimi campionati, senza spese folli, ma dando continuità e con progettualità. Sicuramente, però, me ne potrebbe sfuggire qualcuno, in tanti hanno fatto un operato importante. In tanti si sono trovati in mezzo a questo valzer, e mi auguro che riescono a portare avanti il loro lavoro. Al pari di un allenatore, il direttore sportivo deve selezionare tutta una serie di professionalità che rispecchino l'indirizzo del club. Non è un lavoro semplice, mi auguro di vedere la qualità del nostro calcio aumentare sempre di più. Conosco tanti professionisti del settore e so che sono capaci di selezionare le professionalità idonee per sviluppare progetti importanti e seri". 

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000