Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Altre news
Gragnaniello: "Avellino? Non mi aspettavo una partenza così difficile"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Scialla
sabato 1 ottobre 2022, 10:50Altre news
di Marco Pieracci
per Tuttoc.com

Gragnaniello: "Avellino? Non mi aspettavo una partenza così difficile"

Raffaele Gragnaniello, ex portiere dell'Avellino, è intervenuto a Calcio d'inizio, format di Sportchannel214, dove ha analizzato il difficile inizio dei lupi. 
Queste le sue parole riportate da tuttoavellino.it: "Non mi aspettavo una partenza così difficile. Ho seguito spesso l'Avellino in ritiro, avevo più timore di pressioni sulla squadra, per un gioco tra le parti, con le parole del presidente e dell'allenatore. Il timore che questa sorta di cambiamento potesse ripercorrersi sulla squadra c'era. Ma una partenza del genere non me l'aspettavo. In un girone dove ci sono 3 squadre costruite per vincere, è complicato ora recuperare. La pressione di Avellino, se non la affronti dall'inizio con una grande chiarezza, costringe ad esporti, come sta accadendo ora. Ho grande stima di Taurino, che non è uno stupido. Lui sa che domani si gioca tanto, perchè i punti sono pochi. Io penso che bisognava avere una chiarezza iniziale, perchè quando intraprendi una strada diversa, per provare a fare il salto di categoria, c'è il rischio che si possano avere dei problemi. Ora bisogna dare fiducia al progetto, e prendersi la responsabilità. Credo che al momento, usare la parola Serie B, possa mettere ulteriori pressioni alla squadra e all'allenatore. Marcone? Quello che frega questo ruolo sono le aspettative. Marcone arriva da portiere importante, e magari ti aspetti sempre di più- Sul gol a Latina sono d'accordo con l'allenatore, non è colpa sua. Poi sono anche i momenti. Quando gira tutto bene, quella palla ti sbatte addosso o fai una grande uscita, quando non gira, prendi un gol così e arrivano critiche a gogo. Il Potenza è un avversario non semplice, ha gamba, centimetri, società ben strutturata, con elementi pericolosi. E' un brutto cliente. Serve un atteggiamento positivo e determinazione. Bisogna vivere lo spogliatoio, essere all'interno del gruppo. Chiaro che giocare a 3 può essere pericoloso, perchè se ti schiacci, poi diventa una difesa a 5. Magari, al momento a 4 si potrebbe avere maggiore compattezza".