Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Altre news
Menichini: "Il Benevento deve capire che in C devi essere pratico"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 1 dicembre 2023, 17:15Altre news
di Antonino Sergi
per Tuttoc.com

Menichini: "Il Benevento deve capire che in C devi essere pratico"

L'ex tecnico della Salernitana Leonardo Menichini ai microfoni di OttoChannel a Focus C ha parlato del Benevento. "Direi che è sempre un campionato competitivo, ma mi aspettavo qualcosa di più. Quest'anno non ci sono il Catanzaro e il Crotone che avevano dominato la scena. È un campionato più equilibrato. Resta difficile, con grandi difficoltà, ma qualche squadra sta facendo meno rispetto a quanto immaginato alla vigilia. Il Benevento con il Monterosi stava facendo molto bene, ha creato molto, è andato avanti 2-0, ma poi nei fatti non ha chiuso la partita e ha rischiato nel finale. È una squadra che deve capire che in Serie C devi essere meno bello e più pratico. Alcuni giocatori del Benevento si esprimono forse meglio in B che in C, dove ti devi rimboccare le maniche, metterti a livello di cattiveria al pari delle avversarie".

Sull'Avellino. "Sta attraversando un momento di difficoltà. Non basta il nome altisonante, come dicevo per il Benevento si deve andare in campo e macinare, correre, proporre gioco e quando non si ha la palla pressare, avere spirito di sacrificio. Non è che il Giugliano o altre squadre siano chiamate a preoccuparsi del nome altisonante. Vengono, si giocano ciò che hanno. Noi col Monterosi abbiamo vinto a Catanzaro. La bellezza dello sport è che nulla è scontato, ma si riparte dai principi che ho presentato prima. Con questo, se metti la qualità che hai, cambia tutto".