Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone C
Top & Flop di Audace Cerignola-AvellinoTUTTO mercato WEB
Davide Barosi, Cerignola
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 marzo 2024, 20:35Girone C
di Emmanuele Sorrentino
per Tuttoc.com

Top & Flop di Audace Cerignola-Avellino

Si chiude in parità la sfida del "Domenico Monterisi" tra Audace Cerignola e Avellino: un punto a testa con la gara decisa dalle reti di Zak Ruggiero al 34', vanificata dalla realizzazione di Gori al 77', che ha ristabilito l'equilibrio nel punteggio.

Irpini pericolosi poco prima del 10': corner battuto dalla sinistra per l'inzuccata di Rigione, palla fuori di un soffio. Risponde il Cerignola poco dopo il quarto d'ora con una punizione di Sainz-Maza: palla centrale, Ghidotti fa buona guardia. Al 20' si fa male Sainz-Maza: mister Tisci corre ai ripari, inserendo Tascone. L'Avellino fa tanto possesso, senza però riuscire a sfondare dalle parti di Barosi. Al 34', però, il Cerignola sblocca il match: errore in fase di impostazione da parte degli irpini, D'Andrea raccoglie un rilancio corto di Ghidotti, appoggiando per Zak Ruggiero, che con il destro al volo infila la sfera nel sette. Terza rete stagionale per il calciatore italo-inglese, che porta i pugliesi in vantaggio. La risposta dell'Avellino arriva al 38' con una punizione battuta da Liotti con il mancino, Barosi si distende e respinge. Al minuto 42 punizione calciata in fretta sulla trequarti, palla sulla destra per Cancellotti che crossa basso per la girata di Gori: la sfera termina docilmente sul fondo.

Ripresa che si apre subito con una ghiotta opportunità per l'Avellino: cross dalla sinistra di Liotti, Sgarbi tenta la girata, ma viene fermato fallosamente da Tentardini. Per l'arbitro Cavaliere è calcio di rigore e ammonizione per l'ex Teramo: Dal dischetto si presenta lo stesso attaccante di Bolzano, che si fa ipnotizzare da Barosi. I minuti scorrono con l'Avellino che fa tanto possesso, portandosi con insistenza nella metà campo avversaria, senza però riuscire a pareggiare i conti. Mister Pazienza manda in campo Russo per uno spento D'Ausilio. Risponde Tisci con Ghisolfi e Coccia per Leonetti e Tentardini. Ed è proprio il neo entrato ex Giugliano e Cremonese ad apparecchiare per D'Andrea, il quale calcia di controbalzo senza riuscire ad inquadrare lo specchio della porta. Il tecnico dei biancoverdi le prova tutte: dentro anche Cionek e Marconi per Llano e Liotti. Cambi che sortiscono gli effetti sperati: il pari dell'Avellino arriva al 77' con una palla pennellata in area proprio da Cionek per il destro angolato di Gori, che beffa Barosi. Nona rete stagionale per l'attaccante biancoverde, che ristabilisce l'equilibrio al "Monterisi". All'87' Rocca recupera palla e dal limite lascia partire un tiro a giro sul quale Barosi è reattivo a deviare. In pieno recupero, spizzata di Marconi su cross invitante di Cancellotti: Barosi senza problemi. Dopo 4' di recupero, l'arbitro Cavaliere fischia la fine del match.

Avellino che spreca l'occasione di scavalcare il Picerno, che ha impattato in casa con il Monopoli, portandosi a -2 dal Benevento secondo. Irpini quarti con 50 punti a -8 dalla capolista Juve Stabia, impegnata domani nel derby con la Casertana. Cerignola che resta a -1 dalla zona play-off, la cui prima
posizione è occupata dal Sorrento, che nell'anticipo di ieri ha impattato in casa con il Potenza.
Mercoledì 6 c'è l'infrasettimanale: Avellino in casa con il Catania alle ore 18.30, mentre il Cerignola ospite della Casertana giovedì 7 alle ore 20.45

Ecco i Top & Flop del match:

TOP

Davide Barosi (Audace Cerignola): ipnotizza Sgarbi in occasione del calcio di rigore, salvando il risultato. Compie altri interventi importanti che consentono al Cerignola di sperare nel successo quasi fino alla fine. Non può nulla sulla girata di Gori. PROVVIDENZIALE

Gabriele Gori (Avellino): pesca dal cilindro la giocata che consente agli irpini di tornare a casa con almeno un punticino. Bravo a coordinarsi sull'assit al bacio di Cionek, beffando Barosi. Dà un peso importante all'attacco, risultato a tratti impacciato e prevedibile. DECISIVO

FLOP

Giancarlo Malcore (Audace Cerignola): non è riuscito a rendersi particolarmente pericoloso questa sera, in una gara che si era messa anche bene con la rete realizzata da Zak Ruggiero. Necessitava di quella spinta che avrebbe consentito di trovare la giocata che avrebbe scardinato la difesa avversaria. SPENTO

Michele D'Ausilio (Avellino): una prestazione incolore per l'ex di turno, che non riesce ad incidere e a lasciare il segno sulla gara, beccato tra l'altro dal pubblico di casa, che lo sommerge di fischi all'atto della sostituzione, pensata da mister Pazienza, che lo cambia con Russo. SPENTO

RIVIVI LE EMOZIONI DEL MATCH!