Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
Top & Flop di Novara-FiorenzuolaTUTTO mercato WEB
Giacomo Gattuso, all. Novara
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 19 maggio 2024, 20:30Girone A
di Emmanuele Sorrentino
per Tuttoc.com

Top & Flop di Novara-Fiorenzuola

Ongaro e Bentivegna piegano il Fiorenzuola, che torna in Serie D dopo sole tre stagioni tra i Professionisti. Di Alberti al 92' su rigore la rete per gli ospiti, che tra andata e ritorno hanno collezionato la bellezza di 34 calci d'angolo, senza riuscirsi ad imporre nel doppio confronto. Il Novara festeggia la permanenza in Serie C.

Gara subito in discesa per il Novara, che dopo 3' passa in vantaggio: diagonale di Ongaro, che sfrutta un retropassaggio avventato di Nelli, battuto Sorzi per l'1-0 dei padroni di casa. Al 7' Boccia con un siluro dal limite sfiora il raddoppio. Il Fiorenzuola fa incetta di calci d'angolo senza rendersi concretamente pericoloso dalle parti di Minelli. Al 24' Maffei lavora un buon pallone al limite, servendo con un filtrante Ceravolo, il quale da due passi si divora un gol già fatto. Quattro minuti dopo è ancora l'attaccante classe '87 a rendersi pericoloso con un destro dal limite che sfiora l'incrocio dei pali. Alla mezz'ora Bentivegna ci prova dal limite, Sorzi si distende e devia. Al 33' Urso si divora una colossale palla gol, facendosi ipnotizzare dall'estremo difensore ospite, bravo a respingere il diagonale ravvicinato. Due giri di lancette e il Fiorenzuola si fa vedere sul serio: girata di Anelli sugli sviluppi di un corner, Minelli devia in corner. Al 40' ancora Ceravalo pericoloso con una girata con il mancino, Minelli fa buona guardia.

Ripresa che si apre con i ritmi decisamente bassi: il Novara deve subito fare i conti con l'infortunio occorso a Corti con mister Gattuso che lo sostituisce con Kerrigan. Mister Tabbiani si gioca la carta Alberti per Morello, nel tentativo di pareggiare e tentare un'improbabile scalata. Poche emozioni per buona parte del secondo tempo, poi al 26' della ripresa il Var richiama l'attenzione dell'arbitro Rinaldi per un tocco con il braccio di Anelli su cross di Migliardi. Il direttore di gara assegna il penalty tra le proteste della formazione ospite: dal dischetto si presenta Bentivegna che realizza il 2-0. Tabbiani manda in campo anche Musatti e Seck per Nelli e Bocic, nel tentativo di rendere meno amaro il passivo. Risponde Gattuso con Cannavaro e Schirò al posto di Boccia e Bentivegna. In pieno recupero arriva la rete degli ospiti con Alberti sul calcio di rigore, concesso dall'arbitro Rinaldi per atterramento in area dello stesso attaccante rossonero da parte del difensore Bertoncini. Dal dischetto il numero 9 non sbaglia, fissando sul 2-1 il risultato finale. Si segnala, infine, l'esordio tra i professionisti di De Mori, classe 2007, e Valenti, classe 2006, tra le fila del Novara.

Ecco i Top & Flop del match:

TOP

Giacomo Gattuso (Novara): c'è ancora una volta lo zampino del tecnico di Como sulla salvezza di questo Novara. A partire dal modulo prescelto, che a tratti appare speculare a quello del Fiorenzuola, dalla partenza sprint con la rete subito trovata da Ongaro, che di fatto taglia già le gambe agli avversari, intenti a fare un'impresa quasi impossibile. STRATEGA

Fabio Ceravolo (Fiorenzuola): tantissime occasioni, specialmente nel primo tempo, per provare a ridurre il divario con il Novara. Minelli in alcune circostanze è provvidenziale. Per l'attaccante rossonero però non arriva la gioia del gol. PERICOLOSO

FLOP

Nessuno per il Novara: gli avversari sono stati domati sin dalle primissime battute, le fiammate di Ceravolo nel primo tempo e i tentativi di Alberti nella ripresa non hanno creato problemi alla formazione azzurra, che ha incassato la rete solamente in pieno recupero su rigore. Una salvezza centrata con la intraprendenza di una grande squadra. IMPECCABILI

I play-out del Fiorenzuola: steccare nel doppio confronto, due gare in cui gli emiliani hanno collezionato ben 34 calci d'angolo complessivi farebbe pensare ad un assedio del Fiorenzuola nell'area di rigore del Novara. Così non è stato, basti vedere il risultato finale. Un 5-2 totale che mettono in rilievo le carenze di una squadra che non è riuscita a centrare la salvezza. Ora la ripartenza dalla Serie D, nell'attesa di un pronto ritorno tra i Professionisti. 

RIVIVI LE EMOZIONI DEL MATCH!