Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / spezia / Primo Piano
Janis Antiste candidato al 'Golden Boy 2022': a novembre si conoscerà l'erede di PedriTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
mercoledì 15 giugno 2022, 09:00Primo Piano
di Daniele Izzo
per Acspezianews.it

Janis Antiste candidato al 'Golden Boy 2022': a novembre si conoscerà l'erede di Pedri

Il giovane spezzino in lizza per il premio che sarà assegnato a fine anno a Torino

Messi, Pogba, de Ligt e al fine Pedri. Tutte, o quasi, le grandi star del panorama calcistico internazionale sono passate da Torino, dal premio 'Golden Boy'. L'ultimo in ordine di tempo è stato il talentino del Barcellona, che si è aggiudicato il premio lo scorso anno, ma prima di lui diversi sono stati i giocatori che dopo aver alzato il trofeo (un pallone dorato) si sono consacrati al grande calcio. 

Nella lista dei papabili vincitori, diramata questa mattina da Tuttosport, in riva al Golfo dei Poeti saranno perciò orgogliosi di leggere il nome di Janis Antiste. Con il numero cinque, in rigoroso ordine alfabetico, il giocatore dello Spezia fa compagnia a colleghi del calibro di Adeyemi (Borussia Dortmund), Camavinga, fresco vincitore della Champions League con il Real Madrid, Gavi, altra stella in erba del Barcellona, Gnonto, nuovo prodigio del calcio italiano, Hincapiè, roccioso difensore del Bayern Leverkusen in rampa di lancio; e ancora Kaminski, Musiala, Omeragic, Luka Romero, Samardzic, Scalvini, Sucic, Udogie e Zalewski

Sarà certamente una bella sfida. Difficile, ad oggi, dire chi a novembre, in pieno clima mondiale, alzerà a Torino l'ambito premio 2022. Ciò che è certo, come mostrato dall'albo d'oro, è che ottenere tale riconoscimento è una garanzia di valore sul roseo futuro pedatorio del vincitore.