Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / spezia / Altre Notizie
Gravina: "Il calcio va oltre la regola del bilancio, ha anche un impatto sociale"TUTTO mercato WEB
foto ANSA
© foto di ANSA
giovedì 30 marzo 2023, 13:53Altre Notizie
di Simone Bernabei
fonte ANSA

Gravina: "Il calcio va oltre la regola del bilancio, ha anche un impatto sociale"

N.1 Figc 'Alla crescita vanno abbinati costi sotto controllo'
(ANSA) - ROMA, 30 MAR - "Ritengo che il concetto di crescita debba essere accompagnato da un fenomeno naturale del nostro mondo: vanno messi sotto controllo i costi altrimenti non si va da nessuna parte". Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, durante il convegno "(L'in)sostenibile leggerezza del calcio" organizzato alla Sapienza di Roma commentando la sostenibilità nel settore del pallone. "La nostra dimensione economica è una dimensione che molti leggono attraverso una serie di parametri che sono legittimi nel campo dell'economia: come bilanci, ricavi, costi o perdite - ha aggiunto - Ma il calcio va oltre la regola del bilancio. Ha un impatto sociale". Per questo quando Gravina parla di sostenibilità la definisce "integrale" e "la federazione lavora da tempo su questo". Il presidente della Federcalcio ha poi precisato come il calcio impatti sul Pil del paese per 0.58%. "E tutto ciò genera interessi, ma quando cresce la dimensione economica, bisogna far crescere anche quella sociale" ha sottolineato Gravina. "Ad esempio stiamo consegnando in Ucraina 24mila capi d'abbigliamento della nazionale per un valore di 400mila euro - ha concluso il numero uno della Figc - Per questo il calcio deve essere il luogo del confronto e del rispetto, tenendo fuori tutto ciò che è lontano da questo". (ANSA).