Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / spezia / Serie A
Ciofani spaventa il Monza, poi ci pensa il solito Carlos Augusto: con la Cremonese è 1-1TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 18 marzo 2023, 16:56Serie A
di Niccolò Pasta

Ciofani spaventa il Monza, poi ci pensa il solito Carlos Augusto: con la Cremonese è 1-1

Dopo il dominio del primo tempo, il Monza si prende paura ma riesce a strappare un punto contro la Cremonese. All'U-Power Stadium finisce 1-1, dopo che la squadra di Ballardini, entrata con un piglio decisamente diverso nella ripresa, aveva spaventato gli uomini di Palladino, con la rete del momentaneo 0-1 di Ciofani. Pronta la risposta dei brianzoli, che trovano il pari con il solito Carlos Augusto, al quinto sigillo del suo campionato, ma nonostante il forcing finale il derby lombardo finisce in parità.

Solo Monza, ma Carnesecchi salva la Cremo
È praticamente un assolo quello del Monza di Raffaele Palladino, che sin da inizio partita prova ad imporre il suo gioco sulla Cremonese. La prima chance è per Petagna, che dopo poco più di cinque minuti si rende pericoloso con un colpo di testa che non trova la porta di poco. Lo stesso attaccante, una decina di minuti dopo, si trasforma da finalizzatore a rifinitore, e dopo un grande lavoro spalle alla porta mette solo contro Carnesecchi Izzo, che si fa ipnotizzare dal portiere della Cremo e non riesce a sbloccare la gara. In campo c'è solo il Monza e nel particolare è la costruzione della squadra di Palladino che mette in crisi i grigiorossi. Buon fraseggio, ottimi movimenti senza palla e una forte spinta dalle fasce quella del Monza, che sfiora più volte il vantaggio. Ci prova Carlos Augusto su cross di Ciurria, ma Carnesecchi dice no con un bel tuffo, poi è Petagna a calciare a botta sicura dall’interno dell’area, ma una deviazione salvifica di Vasquez regge lo 0-0. La Cremonese non riesce a reagire, si vede in avanti solo con un colpo di testa di Galdames che finisce abbondantemente alto, ma è il Monza a fare la gara: la squadra di Palladino spinge, Caldirola ci prova di testa ma non trova la porta, poi nel finale è Caprari a rendersi molto pericoloso con un destro a giro, che sfiora la porta di Carnesecchi. L’ultimo squillo del primo tempo è affidato alla coppia Ciurria-Petagna, che dialogano al limite dell’area e calciano in porta, trovando ancora un super Carnesecchi a blindare lo 0-0 del primo tempo.


Ballardini cambia la Cremo, arrivano i frutti
Ballardini vede che le cose non vanno e rientra in campo con due cambi nella sua Cremo: dentro Ciofani e Castagnetti, fuori Tsadjout e Sernicola. E l’atteggiamento dei grigiorossi migliora, tanto da trovare il primo tiro in porta della gara dopo pochi minuti dalla ripresa della gara, con un sussulto di Okereke, ben controllato da Di Gregorio. L’approccio della Cremonese è migliore, e nel giro di un paio di azioni calcia altre tre volte, prima con Castagnetti, poi ancora con Okereke e infine con Ciofani, che non trovano la porta. La spinta degli uomini Ballardini, che alzano anche il pressing, porta i suoi frutti ad una decina di minuti dall’inizio della ripresa: pressato nella sua metà campo, Machin perde palla, dando vita al contropiede dei grigiorossi. Castagnetti scarica in area per Ciofani, che solo contro Di Gregorio lo scavalca con un tocco morbido, portando avanti i grigiorossi.

Il Monza reagisce, Carlos Augusto pareggia
Palladino corre ai ripari e cambia tre uomini tutti insieme: dentro Dany Mota Carvalho, Antov e Ranocchia, fuori Caprari, Izzo e Machin. Il Monza torna a produrre gioco come nel primo tempo, con la forza in più data dalla potenza delle fasce. E proprio dalle fasce nasce la rete del pareggio, con la classica azione di atalantiana memoria del Monza, da un esterno all’altro: Ciurria trova il fondo, mette dentro dove arriva Carlos Augusto, che con il sinistro spedisce in porta un bolide, che vale l’1-1 e il suo quinto sigillo in campionato. Il pareggio stappa ancor di più il Monza, che cerca la rimonta perfetta: l’ingresso dei nuovi entrati regala nuova linfa alla squadra di Palladino, che specie con Ranocchia crea situazioni di pericolo. L’ex Juventus si fa vedere con un tiro da fuori, poi innesca i compagni in profondità. La Cremonese risponde come può, cercando di serrare ancor più i ranghi. A ridosso del novantesimo Colpani ha la palla del 2-1 ma spreca, poi è la Cremonese a farsi vedere con Dessers in profondità, fermato da Di Gregorio. Ranocchia ci prova ancora da fuori, il Monza tenta la rete ma non riesce a festeggiare. All'U-Power Stadium finisce 1-1.